Montella striglia il suo Milan: confronto con i giocatori per una reazione

Vincenzo Montella chiede una decisione in tempi brevi a Gianluigi Donnarumma: "Deve capire cosa vuole fare, altrimenti diventa troppo tardi".

L'entusiasmo del derby pareggiato al 97' è stato subito smorzato dalla brutta sconfitta casalinga subita contro l'Empoli. Il Milan ha fallito la ghiotta occasione di staccare i cugini dell'Inter e blindare il sesto posto, rallentando di fronte alle lanciatissime Atalanta e Lazio.

Una prestazione mal digerita da Vincenzo Montella, consapevole dell'importanza dei punti persi in ottica Europa League: il sesto posto costringerebbe i rossoneri ad iniziare la preparazione ben prima delle altre, ma il quinto posto ora è più lontano.

Per questo il tecnico rossonero questa mattina ha chiamato a raccolta i giocatori per 'catechizzarli' sull'atteggiamento da avere in campo. Un approccio decisamente sbagliato quello di San Siro contro una squadra affamata di punti salvezza come l'Empoli: l'allenatore ha invitato la squadra ad una reazione emotiva per non perdere il treno europeo.

Un treno che manca ormai da tre anni in casa del Diavolo: un obiettivo troppo importante per iniziare a progettare il futuro con la nuova dirigenza cinese. La reazione chiesta da Montella dovrà proiettarsi sul campo del Crotone, dove domenica il Milan sarà impegnato in quello che diventa un crocevia fondamentale per entrambe.


Se da una parte l'allenatore rossonero è riuscito a donare nuovi equilibri ad una squadra che non ne aveva avuti negli ultimi anni, dall'altra il gruppo ha più volte manifestato dei proccupanti 'black out', come contro Pescara ed Empoli, squadre nettamente alla portata. Vietato fallire per il Diavolo da qui fino alla fine, i cugini interisti sono distanti solo due lunghezze e daranno battaglia fino alla fine.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità