Montichiari, trovata soluzione per la riapertura del velodromo

Lme
Askanews

Milano, 11 gen. (askanews) - Trovata la soluzione per riaprire il Velodromo di Montichiari, in provincia di Brescia. Con un finanziamento di 1,8 milioni di euro, stabilito con Decreto della presidenza del Consiglio dei ministri, si procederà ad avviare i lavori urgenti di ristrutturazione per permettere l'agibilità e il dissequestro dell'impianto sportivo bresciano. L'accordo è stato trovato al Tavolo istituzionale di Palazzo Lombardia che ha visto riuniti l'assessore regionale allo Sport della regione, Martina Cambiaghi, in qualità di coordinatore, il sindaco di Montichiari, Mario Fraccaro, Coni Servizi e i rappresentanti della Federazione Ciclistica nazionale e regionale.

L'accordo - spiegano dalla Regione Lombardia - prevede come primo lotto di lavori, il via libera all'appalto per il rifacimento della copertura, la levigatura della pista e la progettazione della parte strutturale e del consolidamento statico dell'impianto di Montichiari, tutte opere che verranno coperte con il finanziamento statale. E' stato concordato che, per accelerare i tempi, la stazione appaltante sarà gestita da Coni Servizi e la progettazione, che prevede una spesa di 120 mila euro, sarà a carico del comune di Montichiari. Il tavolo tecnico in Regione Lombardia rimarrà aperto per garantire un secondo lotto di lavori, che riguarderà gli interventi di riqualificazione, come l'abbattimento delle barriere architettoniche, l'efficientamento dell'impiantistica e la sistemazione delle aree esterne.

"La riqualificazione dell'impianto è determinante per lo sport in generale, e soprattutto per il ciclismo su pista, a livello nazionale. Quindi - ha commentato l'assessore Cambiaghi - cercheremo di riattivare l'impianto il più rapidamente possibile. Si tratta dell'unica struttura coperta del nostro Paese. Un risultato raggiunto anche per il diretto interessamento del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti. A lui e a tutto il suo staff vanno i ringraziamenti della Regione e di tutto lo sport lombardo".

"Ho seguito da vicino tutto l'iter del velodromo - ha concluso l'assessore regionale Martina Cambiaghi - e ho visto le condizioni della struttura a poche settimane dalla sua chiusura. In questi mesi abbiamo lavorato coordinando la regia di un tavolo di lavoro. L'ottimo risultato raggiunto conferma la vicinanza di Regione Lombardia e di tutti gli interlocutori coinvolti al territorio, alle sue strutture sportive".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...