Monza in pressing per Acerbi, il Torino ci pensa per il dopo Bremer. E l'Inter...

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Cori contro Acerbi? Sarri non ci sta e blocca tutto. "Noi siamo qui per lavorare" urla l'allenatore a un gruppo di tifosi che stavano seguendo l'allenamento della Lazio nel ritiro di Auronzo. Caso rientrato, ma la posizione del giocatore resta in bilico. Lotito l'ha rassicurato - "se rimani non è un problema" - ma con gli arrivi di Romagnoli, Casale e Gila il difensore è finito dietro nelle gerarchie di Sarri e rischia di non avere più posto. Acerbi ha ancora tre anni di contratto con la Lazio e nessuna delle due parti ha intenzoni di arrivare allo scontro, per questo si sta cercando insieme una soluzione che possa andar bene sia al giocatore che al club.

CONTATTI - L'ipotesi Monza, per esempio, al momento non interessa al giocatore: Galliani sta capendo se ci sono margini per far cambiare idea al ragazzo e anche nei prossimi giorni potrebbero esserci nuovi contatti. Dopo la cessione di Bremer potrebbe farsi avanti anche il Torino, che sta valutando se puntare su questo affare low cost mettendo a disposizione di Juric un difensore d'esperienza e leadership.

SULLO SFONDO - E' ormai quasi del tutto sfumata l'ipotesi Napoli, al quale il giocatore era stato proposto per il dopo Koulibaly. Il primo obiettivo degli azzurri però è sempre stato il sudcoreano del Fenerbahçe Kim per il quale in questi giorni dovrebbero pagare la clausola di 19,5 milioni di euro. Rimane sullo sfondo l'ipotesi Inter: dopo aver perso Bremer i nerazzurri devono rivedere i piani, Acerbi può essere un'opportunità a basso costo ma al momento i preferiti sono altri. I tifosi contestano Acerbi e la Lazio attende proposte, il giocatore è pronto a fare le valigie.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli