Morbidelli non avrà la stessa M1 di Rossi, Vinales e Quartararo

Oriol Puigdemont
motorsport.com

Mentre Maverick Vinales, Valentino Rossi e Fabio Quartararo affronteranno la prossima stagione con la versione 2020 del prototipo giapponese, sia per quanto riguarda il motore che il telaio, l'italiano lo farà con un modella che sarà a metà strada tra la versione dell'anno scorso e questa.

Secondo Lin Jarvis, direttore della Yamaha in MotoGP, l'idea era che Rossi e Vinales avessero inizialmente una moto diversa da quelle di Morbidelli e Quartararo.

"A quel tempo era impossibile per noi costruire più di due moto con lo stesso motore e tutto ciò che era richiesto. Ma alla fine siamo stati in grado di produrre una terza unità, che sarà per Fabio" ha spiegato Jarvis a Motorsport.com, senza spiegare se la promozione del francese nella squadra ufficiale nel 2021 abbia in parte influenzato questo approccio.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Franco Avrà una moto diversa, che sarà uno step intermedio tra quello vecchio e quello di quest'anno, con un telaio che è un'evoluzione di quello che è stato usato in passato" ha aggiunto il dirigente, che in ogni modo ha voluto insistere sul fatto che la Casa del Diapason continuerà a sviluppare anche la M1 #21.

Leggi anche:

Yamaha Petronas rilancia la sfida con Quartararo e MorbidelliFotogallery: presentazione Petronas Yamaha SRT MotoGP 2020

Sembra tuttavia che, almeno per il primo test del pre-campionato, il costruttore giapponese sia stato in grado di completare solamente due unità della moto 2020.

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Petronas Yamaha SRT</span>
Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT Petronas Yamaha SRT

Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Petronas Yamaha SRT</span>
Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT Petronas Yamaha SRT

Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Petronas Yamaha SRT</span>
Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT Petronas Yamaha SRT

Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT con el equipo

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT con el equipo <span class="copyright">Petronas Yamaha SRT</span>
Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT con el equipo Petronas Yamaha SRT

Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT con el equipo

Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT con el equipo <span class="copyright">Petronas Yamaha SRT</span>
Fabio Quartararo, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT con el equipo Petronas Yamaha SRT

Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Petronas Yamaha SRT</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Petronas Yamaha SRT

Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Petronas Yamaha SRT</span>
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT Petronas Yamaha SRT

Petronas Yamaha SRT

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Lin Jarvis

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Lin Jarvis <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Lin Jarvis Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Lin Jarvis, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Lin Jarvis, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Lin Jarvis, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Potrebbe interessarti anche...