MotoE, Misano: De Angelis conquista una stratosferica E-Pole

Lorenza D'Adderio
motorsport.com

L’aria di casa fa bene ad Alex De Angelis, che a Misano conquista una splendida E-Pole fermando il cronometro sull’1’49”660. Il sammarinese ha fatto la differenza su tutta la pista, con caschi rossi in ogni settore. Lo stratosferico giro gli ha consegnato definitivamente la Superpole e nessuno è riuscito ad insidiarlo.

Solo Matteo Ferrari è stato in grado di avvicinarsi pericolosamente. Il pilota del Team Trentino Gresini MotoE è stato l’ultimo a completare il giro cronometrato e, al traguardo, si è fermato a soli 48 millesimi dal poleman. È invece più attardato Xavier Simeon, che chiude la terza fila con il terzo crono, a poco più di un decimo dalla vetta.

Apre la seconda fila Jesko Raffin, che nei primi settori stava insidiando De Angelis, salvo poi doversi accontentare della quarta posizione finale a causa di decimi persi negli ultimi metri di pista. A fianco a lui troviamo Niccolò Canepa, quinto, e Maria Herrera, sesta. La pilota del team OpenBank Angel Nieto chiude la seconda fila dopo essere stata nelle posizioni di testa nelle fasi iniziali di qualifica.

Alle spalle della spagnola si piazza Bradley Smith, settimo, mentre Hector Garzo e Nico Terol sono ottavo e nono rispettivamente. Chiude la top 10 Mattia Casadei, che precede Lorenzo Savadori, 11esimo ed ultimo degli italiani.

Sono senza un tempo cronometrato Sete Gibernau, Eric Granado, Mike Di Meglio e Niki Tuuli. Il veterano spagnolo ed il brasiliano restano senza tempo per aver superato i limiti della pista durante il giro, mentre Mike Di Meglio è stato protagonista di uno spettacolare highside. Il francese è stato disarcionato dalla moto impattando violentemente sull’asfalto, ma ne è fortunatamente uscito illeso. Per lui però la qualifica finisce senza tempo. A terra anche Tuuli, che scivola durante il giro e perde l’occasione di cercare l’attacco alla Superpole.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...