MotoGp, a rischio anche la gara di Austin

Sportal.it

L'allerta per la diffusione del Coronavirus è arrivata anche negli Stati Uniti e fioccano i provvedimenti per limitare gli eventi a rischio contagio: tra questi potrebbe subire un rinvio anche il Gran Premio delle Americhe del Motomondiale, previsto per il 5 aprile ad Austin.

La gara dovrebbe essere (il condizionale è d'obbligo) il primo Gp stagionale per la classe regina, dopo la cancellazione del Gran Premio MotoGp del Qatar (corrono solo la Moto2 e la Moto3) e il rinvio, per tutte e tre le classi, di quello della Thailandia, ma l'amministrazione della capitale del Texas ha comunicato ufficialmente lo "Stato di calamità locale", mettendo a rischio lo svolgimento del Gp.

Queste le parole diffuse dall'amministrazione di Austin: "Sono proibiti gli eventi con più di 2.500 persone, a meno che l’organizzatore non assicuri il dipartimento di Salute Pubblica sui rischi di contagio. Ogni evento sarà valutato caso per caso". Non ci sono comunicati specifici riguardanti il Motomondiale, ma un rinvio del Gp delle Americhe farebbe slittare addirittura al 19 aprile l'inizio della classe regina, quando almeno da calendario è previsto che si corra il Gp dell'Argentina.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...