Mourinho ha già in testa la sua nuova Roma: le richieste dello Special One

·2 minuto per la lettura

Personalità e fisicità. Due parole che racchiudono in pieno le caratteristiche dei profili che Jose Mourinho ha chiesto per la sua nuova Roma. Una squadra che avrà bisogno di una fase difensiva tutta nuova, visti i disastri che il reparto arretrato ha combinato nell'ultima stagione, ma che non si limiterà solo ed esclusivamente.

Rui Patricio | Matthew Ashton - AMA/Getty Images
Rui Patricio | Matthew Ashton - AMA/Getty Images

E dai tanti contatti tra Mourinho e il general manager Tiago Pinto sono già usciti alcuni nomi. Li ha rivelati l'edizione odierna de Il Messaggero, che ha spiegato le esigenze, e i profili puntati, in tutti i reparti. A cominciare dalla porta dove piace sempre l'esperto Rui Patricio, portiere del Wolverhampton classe 1988 alto 1 metro e 90. In difesa invece lo Special One preferisce calciatori che possano adattarsi sia al centro che sulle corsie esterne: si pesca sempre in Premier League e piacciono Nathan Aké del Manchester City e il cavallo di ritorno Antonio Rudiger del Chelsea.

Antonio Rudiger | Clive Mason/Getty Images
Antonio Rudiger | Clive Mason/Getty Images

Per il centrocampo della Roma, negli ultimi giorni, è uscito con forza il nome del regista classe '92 Granit Xhaka dell'Arsenal che, nelle idee di Mourinho, sarebbe il perfetto compagno di Jordan Veretout in mezzo al campo. In questo senso potrebbe far comodo un profilo simile come quello di Kevin Strootman, tornato al Marsiglia dopo l'esperienza al Genoa e pronto a decurtarsi lo stipendio pur di vestire di nuovo la maglia giallorossa.

Granit Xhaka | James Williamson - AMA/Getty Images
Granit Xhaka | James Williamson - AMA/Getty Images

Ultimo, ma non meno importante, l'attacco: in attesa di capire cosa accadrà con Edin Dzeko salgono le quotazioni di Andrea Belotti, anche perchè il Milan sembra essersi definitivamente sfilato nella corsa all'attaccante del Torino avendo virato su Olivier Giroud.

Andrea Belotti | Gabriele Maltinti/Getty Images
Andrea Belotti | Gabriele Maltinti/Getty Images

Nel frattempo resta da dirimere la questione Henrikh Mkhitaryan: Mourinho ha dato il suo ok alla permanenza - superati i vecchi problemi allo United - ma dipende tutto dall'armeno. Sul piatto c'è un'offerta da 3 milioni a stagione più di 2 alla firma e manca solo il suo sì.

Segui 90min su Instagram.