Mourinho: "Mia espulsione giusta, ora serve una riflessione"

Getty Images

Il tecnico della Roma José Mourinho a Dazn ha parlato dopo il pareggio interno con il Torino: "La mia espulsione è giusta, le mie parole nei confronti dell'arbitro meritavano un cartellino rosso. Mi sono scusato subito dopo la partita. Non voglio commentare però il suo arbitraggio; io ho avuto l'umiltà di scusarmi, voi giudicate la sua performance e l'influenza che ha avuto nello sviluppo del gioco".

I giallorossi hanno frenato bruscamente nelle ultime gare: "In venti minuti abbiamo creato più di quanto creato negli altri settanta, si può dire anche più di quanto fatto nelle ultime quattro o cinque partite. Perché? È facile. Siamo una squadra con un determinato tipo di qualità e limitazioni, e quando un giocatore come Dybala non gioca è molto diverso per noi. Quanti punti punti avremmo fatto in più con Dybala nelle ultime sei partite? Sono sei partite senza di lui e due senza lui e Pellegrini insieme".

"A livello individuale però è anche il momento per alcuni di fare una riflessione, di fare autocritica e io farò lo stesso con me durante la pausa".