Mourinho, nuovo soprannome e occhiolino a Ibrahimovic

·1 minuto per la lettura

José Mourinho non è più lo Special One. E' lo stesso allenatore portoghese ad annunciarlo, in un'intervista esclusiva a Tencent Sports: "Oggi mi definirei The Experienced One (L'Esperto, ndr). Fondamentalmente tutto ciò che mi accade nel calcio ora è un déjà vu, mi è già successo prima". L'ex tecnico dell'Inter, ora al Tottenham, ha anche parlato di Ibrahimovic, che ha avuto proprio durante il suo primo anno in nerazzurro. "Ci sono lavori che richiedono una condizione fisica speciale, come il calciatore. Un 40enne non ha lo stesso potenziale di uno di 20 o 30 anni, a meno che tu non sia Zlatan. Per allenare hai solo bisogno del tuo cervello, l'esperienza e la conoscenza non possono che farti migliorare". Chiosa su Gareth Bale: "Non deve sentire pressioni, né paragonato a quello di qualche anno fa. Per lui è un momento di stabilità e pace, deve lavorare sodo".