Mourinho: 'Quando perdi 4-0 non parli di arbitri, ma sapevamo che Maresca era perfetto per l'Udinese. C'era rigore'

L'allenatore della Roma, José Mourinho, ha parlato a Dazn nel post partita della sfida persa malamente per 4-0 contro l'Udinese

I MOTIVI DEL KO - “La mia spiegazione… È stata una partita difficile, l’Udinese sa giocare questo tipo di partite. Non puoi giocare dietro, escono in contropiede, sanno gestire i tempi di gioco, i falli, sono gente molto fisica ed esperta. Se perdi i duelli sei già in difficoltà".

RIGORE E ARBITRO - "Eravamo entrati bene in campo con Dybala, miglior giocatore in campo. Ogni volta che attaccavano in contropiede, non abbiamo fatto bene poi abbiamo preso un palo e un possibile rigore per noi. Quando si perde 4-0 non si parla d’arbitro però..."

4-0 - "Preferisco perdere una partita per 4-0 che quattro partite per 1-0. È dura per noi e per i tifosi, però domani c’è un altro allenamento e giovedì un’altra partita. Andiamo avanti”.

QUALITA' - “Dipende contro chi squadra giochi, avremmo potuto fare 1-1 o 2-1 ma non ci siamo riusciti. Abbiamo preso gol per errori individuali, però per me sono errori collettivi. Abbiamo sbagliato in momenti importanti della partita, l’Udinese cerca di fare tutto ed è stata dura. Andiamo avanti, abbiamo 10 punti e siamo tutti lì, facciamo la nostra strada”.

MARESCA - "Fin dal giorno della designazione sapevamo che lui (Maresca ndr.) era perfetto per loro, non c’è stato feeling, ha un profilo perfetto per una squadra che gioca in casa. Il primo giallo è andato all’artista della partita, però la responsabilità della sconfitta è mia”.

SCAPPA VIA - “Devo andare via, i giocatori hanno bisogno di me. Ho detto ai giocatori quello che ho detto a voi, cioè meglio perdere una volta 4-0 che quattro volte 1-0. Dobbiamo pensare a giovedì, quando si perde 4-0 non si parla dell’arbitro".

L'UDINESE PERDE TEMPO ANCHE COI RACCATTAPALLE - "Avevo delle sensazioni, anche l’anno scorso abbiamo sofferto qui, abbiamo giocato poco tempo con tante interruzioni. I ragazzini qui sono perfetti, mi piacerebbe avere questi raccattapalle nel mio stadio. Hanno fatto la loro partita, sono stati uguali a quello che sono loro, faccio i complimenti".