Mughini: "Riprenderei Conte alla Juve oggi pomeriggio. Boniek? Una porcata"

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Giampiero Mughini ha commentato ai microfoni di Tiki Taka le ultime vicende di casa Juventus. Il giornalista ha detto le sue anche sulla sfida con l'ex Antonio Conte: "Premesso che quelli che ci stanno, ci stanno bene, io lo riprenderei oggi pomeriggio (alla Juventus, ndr). Il pareggio della Roma? È ridicolo pensare che tutto questo sia avvenuto solo e unicamente perché sono entrati tre giocatori freschi al posto di tre giocatori spremuti. Achraf Hakimi è un giocatore che è un miracolo che regga sessanta minuti".

Giampiero Mughini | Morena Brengola/Getty Images
Giampiero Mughini | Morena Brengola/Getty Images

Mughini ha parlato delle voci sui problemi finanziari nell’Inter e nel calcio mondiale: "È del tutto evidente che il tifoso medio non abbia proprio la percezione di tutto questo. Perché lui sta nelle nuvole e pensa che il calcio sia un gioco angelico, fatto di creature che non sono in carne e ossa. Un’azienda a cui viene a mancare il pubblico pagante è un miracolo che stia in piedi! È un miracolo che il calcio continui ogni domenica a farci gioire".

Poi non poteva mancare un commento su Inter-Juventus: "Difficilissima partita. Altro che troppo presto: arriva nel momento giusto! Si definisce la forza di una e dell’altra squadra. Un pronostico? Questo va chiesto a Mago Merlino. Stella tolta a Boniek? È stata una porcata, Boniek è stata una luce della Juventus".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.