Napoli, che emergenza contro la Juve: 8 assenti, solo 3 riserve di movimento. Scelte obbligate per Spalletti...

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Napoli
    Napoli
    LiveOggiDomanivs--|

Mancano due giorni al prestigioso impegno tra Juventus e Napoli, gara valida per la ventesima giornata di Serie A. La squadra di Luciano Spalletti arriverà a Torino parecchio incerottata, ma lo stesso tecnico toscano non potrà esserci in quanto è risultato positivo al Covid-19 e resterà dunque a casa. Sono ben otto le assenze ad oggi. In primis saranno fuori Koulibaly, Anguissa e Ounas, impegnati in Coppa d'Africa. Out causa Covid Lozano, Osimhen, Elmas e gli ultimi positivi Malcuit e Mario Rui (quest'ultimo squalificato). Pochi superstiti, dunque, con tredici giocatori di movimento più i tre portieri.

COSÌ IN CAMPO - Sembra paradossale, ma in una sfida del genere gli uomini a disposizione del vice Domenichini saranno contati come non mai. Tra i pali il problema non sorge, con Ospina pronto a dare il suo solito contributo. In difesa c'è l'emergenza più grande, vista l'assenza di Koulibaly, il nuovo acquisto (Tuanzebe ad un passo) non ancora arrivato, Mario Rui squalificato e Malcuit positivo al Covid-19. Scelte praticamente obbligate: Rrahmani e Juan Jesus centrali, Di Lorenzo e Ghoulam sulle fasce, anche se l'algerino non gioca titolare esattamente da dieci mesi (7 marzo 2021 contro il Bologna). In mediana Fabián Ruiz ancora non sembra al meglio dopo l'infortunio, in attesa toccherà a Demme e Lobotka. Zielinski agirà come al solito tra le linee e in avanti le scelte appaiono praticamente obbligate: Politano sull'out di destra, Mertens prima punta e Insigne sulla fascia sinistra. Sarà una sfida delicata per il capitano, che tra qualche giorno firmerà il contratto con il Toronto e si troverà a giocare quasi da ex calciatore del Napoli. Le alternative a gara in corso sarebbero, dunque, Zanoli, Fabián Ruiz e Petagna, oltre i portieri Meret e Marfella.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Jesus, Ghoulam; Demme, Lobotka; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. A disp: Meret, Marfella, Zanoli, Fabián Ruiz, Petagna.

CHANCE PER I GIOVANI? - Con soli tre giocatori di movimento in panchina, è tempo di dare spazio ai giovani provenienti dalla Primavera, almeno averli a disposizione. Con i campionati giovanili momentaneamente fermi c'è questa prospettiva che prende sempre più forma. I ragazzi che potrebbero rientrare tra i convocati sono Davide Costanzo, difensore classe 2002 e capitano della Primavera del Napoli, Coli Saco, centrocampista classe 2002 ex Milan, Giuseppe D'Agostino (2003) e Antonio Cioffi (2002), entrambi esterni offensivi.

Guarda la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli