Napoli, continua la trattativa per Emerson: due ostacoli e una richiesta già fatta al Chelsea

·1 minuto per la lettura

"Aspettiamo un pochino per vedere cosa sarà di Ghoulam. Sta procedendo tutto bene, altrimenti serve un terzino sinistro”. Luciano Spalletti è stato tanto cauto quanto chiaro nelle ultime conferenze stampa nel presentare quello che a oggi resta a tutti gli effetti l'unico grande nodo di mercato del suo Napoli. E il nome più caldo per rinforzare il reparto resta quello di Emerson Palmieri per cui c'è una trattativa avviata con il Chelsea, ma per cui esistono due ostacoli e una richiesta già presentata.

CHI PARTE? - La corsia mancina, per l'ennesimo anno vive di un dilemma ormai datato e che complica anche i piani mercato del club, "schiavo" passateci il termine, di un contratto monstre, quello fatto firmare a Faouzi Ghoulam e che ora nessuno può permettersi a maggior ragione dopo l'ennesima operazione al ginocchio. Accanto a lui si è da poco tolto dal mercato anche Mario Rui, che ha rifiutato il Galatasaray e che si è detto pronto ad accettare anche un ruolo da riserva. Di fatto l'affollamento c'è e resta evidente al punto da spingere Giuntoli e De Laurentiis a prendere tempo per Emerson.

LA RICHIESTA - Dal canto suo una richiesta al Chelsea il terzino campione d'Europa con l'Italia l'ha già presentata. Emerson vuole la cessione e la vuole verso la Serie A. Il Napoli da tempo ha superato la concorrenza di Inter, Juve e Roma, ma qui arriva il secondo ostacolo: se l'abbondanza nel reparto può essere trascurata, al contrario il patron De Laurentiis non vuole investire cifre importantissime in un ruolo in cui, potenzialmente è già coperto. Per questo la distanza fra i 10 milioni offerti e i 20 richiesti dai Blues è lontana dall'essere colmata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli