Napoli, Di Lorenzo il leader di Spalletti: lavori in corso per il rinnovo 'a vita'

Giovanni Di Lorenzo, tre anni fa, non era arrivato al Napoli per essere un leader. Dopo appena una stagione in Serie A con l'Empoli, il club del presidente De Laurentiis aveva deciso di acquistarlo per otto milioni di euro, per aumentare la profondità della rosa azzurra. Invece, nel giro di poche settimane, il terzino destro è riuscito a imporsi anche con la squadra allenata da Carlo Ancelotti, tanto da strappare un posto da titolare che non ha poi più mollato, né con Rino Gattuso, né ora con Luciano Spalletti, che lo ha promosso addirittura a capitano in uno dei momenti più difficili della storia recente del Napoli.

IDEA RINNOVO - Nell'estate degli addii dei capitani, da Insigne a Koulibaly, passando per Mertens, lo spogliatoio azzurro aveva bisogno di personalità e leadership. Doti che l'allenatore toscano ha individuato proprio nel classe '93: sempre in campo anche in questa stagione, per lui può arrivare anche un ulteriore adeguamento del contratto, con rinnovo, dopo quello di un anno e mezzo fa: nelle prossime settimane il suo agente, Mario Giuffredi, ne parlerà con Cristiano Giuntoli. La volontà è proseguire insieme e firmare fino al 2027, alzando anche l'ingaggio di Di Lorenzo. Che punta a chiudere la carriera a Napoli, la città dove era arrivato in sordina e si è trasformato in totem.