Napoli, dura contestazione dei tifosi ai giocatori fuori e dentro allo stadio: 'Indegni, non siete napoletani'. Fischi e cori contro De Laurentiis, VIDEO

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Gli ultimi risultati in casa Napoli sono stati deludenti. Gli azzurri hanno visto sfumare definitivamente il sogno scudetto avendo conquistato un solo punto in tre gare tra Fiorentina, Roma ed Empoli.

LA CONTESTAZIONE - I tifosi napoletani non mandano giù l'atteggiamento visto in campo. Così ecco che oggi è arrivata la dura contestazione all'esterno di Palazzo Caracciolo, dove ha alloggiato questa notte il Napoli. Alla partenza direzione stadio (gli azzurri scenderanno in campo alle 15 contro il Sassuolo) ultras e supporters partenopei hanno espresso tutta la loro delusione nei confronti della squadra. Esposto uno striscione da parte del gruppo ultras Fedayn con su scritto "La frittata è fatta. Indegni". Dopodiché i cori "Noi vogliamo gente che lotta", "Voi non siete napoletani", "Indegni", "Ve ne dovete andare tutti". Spalletti ha assistito alla scena in prima fila nel bus con un volto visibilmente rammaricato.

LA CONTESTAZIONE DENTRO LO STADIO - Contestazione proseguita anche all'interno del Maradona, nonostante il 4-0 in 21' al Sassuolo: giocatori fischiati, cori anche contro De Laurentiis e stadio semi deserto. Non un bel clima.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli