Napoli, Dybala è un obiettivo vero: Giuntoli dice una mezza bugia, De Laurentiis prepara il colpo grosso

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

In questo mercato particolare ci sono degli svincolati di lusso. Uno dei più importanti è Paulo Dybala, che da dieci giorni ufficialmente non è più un giocatore della Juventus. Su di lui c'è l'attenzione di diversi club europei e in Italia sono ben quattro le squadre che lo seguono da un po'. L'Inter è stata la prima a mettere gli occhi sulla Joya, poi la Roma con tanto di dichiarazioni di Totti, il Milan campione d'Italia e, infine, il Napoli. Quella azzurra sarebbe una soluzione molto intrigante, con un argentino che vestirebbe la maglia di Maradona.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Giuntoli su Dybala: "É fuori dalla nostra portata"

De Laurentiis ci sta provando in maniera concreta: Dybala potrebbe essere la mossa vincente per infiammare la piazza napoletana, il cui entusiasmo recentemente era un po' scemato tra cessioni importanti e obiettivi sfumati troppe volte. Ci sono stati dei primi colloqui tra il Napoli e l'entourage del giocatore. Inizialmente per sondare il terreno e la disponibilità per i partenopei nell'intraprendere determinati discorsi.

LA SMENTITA STRATEGICA - Interesse vero da parte del Napoli. Tuttavia ieri il direttore sportivo Giuntoli ha smentito trattative con Dybala definendolo anche non alla portata del club. Questa è una mossa strategica, che rientra tra le classiche "bugie" del mercato, dove non sempre si può dire la verità. Un po' per strategia, un po' per non mostrare le proprie carte in tavola, il Napoli non esce troppo allo scoperto. Anche se oggi il vice presidente Edoardo De Laurentiis qualcosa se l'è lasciato scappare con un sibilino "Le vie del Signore sono infinite" quando gli è stato chiesto proprio di Dybala.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Inter, Marotta: “Dybala era un'opportunità ma ora siamo a posto”

LA SITUAZIONE - Economicamente si potrebbe pensare a una distanza troppo grande tra richieste e progetti societari, perché Dybala inizialmente chiedeva quasi 10 milioni di euro di ingaggio e il tetto ingaggi del Napoli è stato fissato a 3,5 milioni. Per colpi ad effetto si possono fare delle eccezioni, come in questo caso. De Laurentiis attende ancora un po', in modo tale da riuscire a trovare un'intesa su una base economica più vantaggiosa. Oggi potrebbero bastare anche 6 milioni per convincere Dybala, più passa il tempo più si può tentare di abbassare le proposte per l'ingaggio. Altri due fattori vanno tenuti in considerazione nell'operazione: il rinnovo di Koulibaly e un'ipotetica offerta più allettante per la Joya. In caso di firma sul nuovo contratto da parte del difensore senegalese verrebbe investita, soprattutto per il futuro, un'importante risorsa economica e quindi si penserà non poche volte se fare o meno l'investimento con Dybala. C'è anche il fattore concorrenza da non sottovalutare, perché l'argentino chiaramente piace in giro. L'Inter resta alla porta, ma dovrà prima cedere qualcuno lì davanti. Anche per questo il Napoli è in vantaggio e il colpo Dybala è molto più che una semplice suggestione.

LEGGI ANCHE: Calciomercato 2022, tutte le trattative ora per ora

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli