Napoli, emergenza clamorosa contro la Juve: Spalletti rinuncerà a sette titolari

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Napoli
    Napoli
    LiveOggiDomanivs--|

Periodo no per il Napoli. Ai risultati deludenti si aggiungono le tantissime indisponibilità che anziché ridurre aumentano. Il mese di gennaio sarà molto complicato per Luciano Spalletti che dovrà rinunciare ai giocatori impegnati in Coppa d'Africa, i vari Koulibaly, Anguissa, Ounas e Osimhen. Quest'ultimo, anche se non dovesse ricevere l'ok per giocare da parte del Napoli e del Prof. Tartaro in seguito alla visita di controllo di venerdì, non potrebbe essere a disposizione del club. Così, a prescindere, Spalletti non potrà contare su di lui.

QUANTE ASSENZE - Bisogna però procedere un passo alla volta. Il prossimo impegno in vista sarà quello del 6 gennaio a Torino contro la Juventus. Uomini contati, a dir poco, per il tecnico di Certaldo. Oltre i già menzionati giocatori impegnati in Coppa d'Africa, mancheranno Fabián Ruiz, Lozano e Insigne, positivi al Covid-19. La speranza è quella di ritrovare il capitano, che è in isolamento da una settimana e presto potrebbe riunirsi ai compagni. Chi non potrà prendere parte alla trasferta sarà sicuramente Mario Rui, squalificato per una giornata causa somma di ammonizioni.

LA PROBABILE FORMAZIONE - Ad oggi si contano otto assenze, di cui ben sette calciatori sono titolari. Presumibilmente, dunque, la formazione appare bene o male già scritta. Tra i pali il solito Ospina. Difesa a 4 come quella di San Siro contro il Milan dove Di Lorenzo è stato dirottato a sinistra e Malcuit ha preso il suo posto sulla fascia destra, mentre Juan Jesus e Rrahmani hanno formato la coppia di centrali difensivi. In mediana restano solo Lobotka e Demme, quindi anche qui pochi dubbi. In avanti Politano lavorerà sulla catena di destra, Zielinski tra le linee ed Elmas sulla sinistra, in attesa di scoprire sviluppi di Insigne. Mertens e Petagna si giocano una maglia da titolare come punta di riferimento: tra il belga e Spalletti c'è stato un po' di freddo per la sostituzione a fine primo tempo contro lo Spezia e scalpita Petagna che vuole ritagliarsi nuovo spazio dopo aver ottenuto una maglia da titolare contro il Milan. A disposizione poche alternative: i due portieri Meret e Marfella, i terzini Ghoulam e Zanoli e l'attaccante che resterà fuori tra Petagna e Mertens. Vista l'enorme emergenza potrebbe arrivare qualche convocazione pescando dalla Primavera. Considerando i ruoli e chi è più pronto, al momento l'occhio cade su Davide Costanzo (difensore), Coli Saco (centrocampista di rottura) e Antonio Vergara (mezzala), Antonio Cioffi e Giuseppe D'Agostino (esterni offensivi).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli