Napoli-Genoa: quattro cartellini gialli negli ultimi dieci minuti

Napoli Genoa
Napoli Genoa

Una Napoli-Genoa che si conclude con uno 0-0 nonostante i tentativi finali di portare a casa un goal, che sono costati ai giocatori diverse ammonizioni. Solo negli ultimi dieci minuti l’arbitro ha estratto il cartellino giallo per ben quattro volte.

Partita Napoli-Genoa

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Tante le ricerche di un tiro in porta da parte delle due squadre, senza però che nessun giocatore abbia mai centrato la rete. Tranne Insigne, che aveva portato a casa un goal appena iniziata la partita, salvo poi vederselo annullare per un fuorigioco di Lozano.

Dopo pochi minuti è arrivato anche il primo cartellino giallo del match destinato a Schone, responsabile di aver steso lo stesso Insigne. Al 24′ si presenta un’altra occasione per il Napoli: il capitano mette in centro per Mertens con spazio sulla sinistra dell’area, ma il belga preferisce passare la palla a Lozano. Romero riesce a salvare la sua squadra da un 1-0.

A metà del primo tempo la squadra che gioca in casa si ritrova ad aver posseduto la palla solo per il 44% del tempo, potendo vantare solo una rete annullata e un tentativo di Zielinski da fuori. E’ la prima volta in questo campionato che il Napoli non trova il goal nel primo tempo per due partite consecutive.

Il secondo tempo inizia con Pandev che prova il tiro all’angolo alto della porta avversaria, ma per poco lo manda fuori. Stessa cosa succede a Mertens poco dopo, ricevendo però la parata di Radu che devia il pallone lateralmente.

Al 61′ il Genoa ha l’occasione di portare il match a 1-0, con Pinamonti che si trova tutto solo in area e ha mezza porta vuota. Ma avviene un vero e proprio miracolo da parte di Koulibaly, che salva la sua squadra sulla linea.

L’ultima parte del secondo tempo è caratterizzata da continue ammonizioni, tanto che il cartellino giallo viene estratto quattro volte. I destinatari sono Cassata, LLorente, Cleonise e Lerager. Per le continue interruzioni l’arbitro concede cinque minuti di recupero. Inutili per cambiare le sorti della sfida, che rimane ancorata allo stesso punteggio.

Potrebbe interessarti anche...