Napoli-Juventus 1-1: Khedira gela il San Paolo, Hamsik firma il pari

La Juventus torna a Torino con il pareggio per 1-1 conquistato sul campo del Napoli. Al goal iniziale di Khedira ha risposto Hamsik nella ripresa.

Napoli a fare la partita, Juventus di pura ripartenza. Risultato finale 1-1, un punto per entrambe le compagini. Altissima la posta in palio per le due squadre, illusorio vantaggio degli ospiti e risposta - più che meritata per l'impegno profuso - dei padroni di casa. La partita del San Paolo, nell'economia dello spettacolo, non è stata delle più esaltanti. Ciononostante, l'idea di calcio partenopea è sempre pregevole e propositiva.

Sarri s'affida al solito sistema di gioco: 4-3-3. Reina non ce la fa, al suo posto Rafael; In difesa Hysaj sulla corsia di destra, Albiol e Koulibaly al centro, Strinic a sinistra. Jorginho a dettare i tempi di gioco a centrocampo spalleggiato dai polmoni di Allan e dalle geometrie di Hamsik; in avanti tridente tecnico con Insigne, Callejon e Mertens. Grosse novità, invece, per Allegri. Ibrido 4-2-3-1 per i bianconeri formato da Buffon in porta; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini e Asamoah nel pacchetto arretrato; Khedira e Marchisio in mezzo al campo; Lemina, Pjanic e Mandzukic ad agire dietro l'ex - fischiatissimo - Higuain.

Avvio molto aggressivo del Napoli, ma è la Juventus a passare in vantaggio grazie all'inserimento vincente di Khedira, ben supportato da un tocco delizioso di Pjanic. Partenopei a tentare di imporre la propria identità, bianconeri attenti a chiudere tutti gli spazi. Un errore banale di Chiellini, per poco, non offre ai padroni di casa con Hamsik l'opportunità di ristabilire il pareggio. Qualche fiammata qua e là degli azzurri, Madama avanti nella prima frazione di gara.

Nella ripresa il motivo della partita non cambia. Callejon la spedisce dentro ma è fuorigioco. Il Napoli crea e, sfruttando un ottimo movimento senza palla di Hamsik, con il suo capitano porta il risultato sull'1-1. I partenopei premono sull'acceleratore e, attraverso un retropassaggio mal gestito da Asamoah, per poco non trovano il vantaggio con Mertens (fermato dal palo). Nel finale il ritmo cala e il quadro generale sfocia nel pareggio.

I GOAL

7' KHEDIRA 0 -1 - Il tedesco, con ottimi tempi di gioco e magistrale coordinazione, ottimizza nel migliore di modi la sponda di Pjanic, fulminando Rafael da due passi.

60' HAMSIK 1-1 - Lo slovacco, pescato col contagiri da Mertens, di destro la piazza divinamente lì dove Buffon non può arrivare mai nella vita.

I MIGLIORI

JUVENTUS: KHEDIRA

Al di là della pregevole rete realizzata, il tedesco propone grande intensità in entrambe le fasi: ottima notizia, per Allegri, in vista del doppio confronto con il Barcellona.

NAPOLI: HAMSIK

Il capitano azzurro eccelle in un lungo e in largo, siglando la gemma di giornata. Non al top fisico, viene rimpiazzato da Rog.

I PEGGIORI

JUVENTUS: LEMINA

Il calciatore gabonese, schierato a sorpresa da Allegri sul fronte destro, appare assai confusionario; qualche colpa anche nel goal di Hamsik.

NAPOLI: CALLEJON

A detta di Allegri, lo spagnolo è fenomenale perché sa giocare a “nascondino”. Questa volta, tuttavia, s'assenta per troppo tempo.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità