Napoli, Koulibaly può partire: Giuntoli fissa l'incontro, Kim la prima scelta

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Perdere Koulibaly sarebbe un duro colpo per il Napoli. Spalletti ha espresso chiaramente la necessità di trattenere il giocatore, lo ha fatto pubblicamente anche in conferenza stampa prima dell'ultimo impegno della stagione contro lo Spezia. Allora parlava del senegalese come un calciatore incedibile, anche se oggi la situazione che si prospetta non è delle più rosee.

ADDIO KOULIBALY? - Il contratto di Koulibaly scadrà tra un solo anno, è legato al Napoli fino a giugno 2023. La necessità di ridurre il tetto ingaggi e i 6 milioni attualmente percepiti dal giocatore non fanno presagire il meglio per il futuro. Ad oggi non c'è alcun rinnovo, ma le parti si incontreranno tra un paio di settimane prima dell'inizio della nuova stagione per fare un punto sulla situazione e l'ex Genk valuterà eventuali proposte che arriveranno da parte della società.

IL SOSTITUTO - Il Napoli nel frattempo si inizia a tutelare, è alla ricerca del dopo Koulibaly, qualora dovesse partire già quest'estate. Un vecchio pallino di Giuntoli è Kim Min-jae, difensore sudcoreano classe '96 in forza al Fenerbahce, seguito anche dall'Inter. Valutato non meno di 15 milioni, di contatti concreti con il club turco ancora non ce ne sono stati. Nel frattempo lo stesso Giuntoli ha fissato l'incontro, in questi giorni il direttore sportivo del Napoli incontrerà l'entourage del giocatore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli