Napoli, De Laurentiis contro la Lega: “Pensano solo a dividersi i soldi”

Aurelio De Laurentiis punta il dito contro la Lega: "Pensano solo a dividersi i soldi, il commissario non risolverà nulla".

Aria di cambiamento in Lega, ma il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis non sembra ottimista. Il patron azzurro ha poi commentato il passaggio di proprietà in casa Milan con l'addio di Silvio Berlusconi.

Intervistato all'uscita della Lega Calcio, De Laurentiis punta il dito: "In Italia c'è stato soltanto un illuminato, Veltroni durante il governo Prodi, che ha trasformato i club in società per azioni con finalità lucrative. Poi il messaggio non è stato raccolto da una Lega che pensa soltanto a dividersi i soldi, più che a procurarseli. Il commissario non risolverà nulla lo stesso".

Il presidente del Napoli invita ad un cambio di marcia: "Bisogna dare una sterzata al calcio italiano. La lega inglese o quella tedesca fanno meglio di noi e hanno un bando diverso dal nostro. Se dobbiamo fare un bando, facciamo migliorando quello inglese o tedesco".


Non poteva mancare un commento sull'ingresso dei cinesi nel Milan: "Berlusconi è stato formidabile, ha vinto tutto. Ora i rossoneri passano in mano a cinesi che non conosco, ma faccio tanti auguri ai nuovi proprietari".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità