Napoli-Mertens sempre più lontani, tutto su Deulofeu: c'è l'accordo, cosa manca per chiudere

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il futuro di Dries Mertens è diventato un vero e proprio caso. Il contratto del belga scadrà tra soli 24 giorni, dal 1 luglio infatti non sarà più un giocatore del Napoli. Salvo colpi di scena e accordo trovato praticamente last minute. De Laurentiis dalla sua ha ancora un'opzione di rinnovo a 4,5 milioni di euro. Chiaramente non la eserciterà, vista la volontà e necessità di abbattere il tetto ingaggi (posto a 3,5 milioni di euro). Fino alla scadenza non potrà trovare un accordo con un'altra squadra, con la Lazio che continua a fargli la corte, in attesa che qualcosa di muova.

OFFERTA E RICHIESTA - I primi veri contatti tra Mertens e il Napoli per parlare di futuro ci sono stati lo scorso 26 aprile quando De Laurentiis andò a casa del belga per conoscere il neonato Ciro Romeo. Da lì sembrava filtrare ottimismo per la firma sul nuovo contratto ma oggi la situazione è completamente ribaltata. Di accordi non ne sono stati trovati, il Napoli che dalla sua è disposto ad offrire 1,3 milioni circa per una stagione ancora. Il presidente era in attesa di una risposta, che la scorsa notte è arrivata: l'entourage del giocatore ha chiesto cifre differenti, evidentemente più alte rispetto a quanto messo da lui sul piatto in precedenza e per due stagioni. Tutto complicato, il Napoli non offrirà oltre il doppio di quanto era intenzionato a proporre. La separazione oggi sembra sempre più concreta, le strade di Mertens e De Laurentiis sono a un passo dal dividersi per sempre.

TUTTO SU DEULOFEU - L'ormai probabile addio di Mertens è un segnale per un colpo in entrata. Il nome più caldo per il mercato del Napoli è quello di Gerard Deulofeu. L'idea di Spalletti è quella di farlo giocare come a Udine, ovvero alle spalle della punta (Osimhen in questo caso). Esce Mertens, entra Deulofeu. Dunque. Il calciatore spagnolo ha dato priorità assoluta al Napoli, è entusiasta di giocare in una piazza calda come quella partenopea. L'Udinese ha un accordo verbale con Deulofeu per lasciarlo andar via senza doverlo trattenere "con forza". Giuntoli lo seguiva già ai tempi del Watford e trovare il punto di incontro con lui è stato semplice e immediato: 5 anni di contratto a 2 milioni più bonus, arrivando facilmente a un ingaggio da 2,5 milioni a stagione. Costi in linea con la politica societaria. Con l'Udinese bisogna però ancora trovare l'accordo, c'è una distanza colmabile senza eccessivi problemi. Il Napoli è arrivato a mettere sul piatto 13 milioni bonus inclusi, l'Udinese presto potrebbe accettarne una nuova offerta da 15 milioni. Le famiglie De Laurentiis e Pozzo vantano dei buoni rapporti, anche in passato sono andate a buon fine diverse operazioni tra i due club. Deulofeu è sempre più vicino a indossare la maglia del Napoli. In attesa dell'uscita di Mertens.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli