Napoli, non c'è pace per Osimhen: non solo le perquisizioni, l'ex agente gli ha fatto causa per l'affare col Lille

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Non c'è pace per Victor Osimhen con il trasferimento che lo ha portato al Napoli dal Lille nell'ormai lontano 2020 che continua a far discutere e creare imbarazzo al giocatore, al club e non solo.

PRIMA LE PERQUISIZIONI - Qualche settimana fa ci sono state le perquisizioni e i rinvii a giudizio per il 'caso plusvalenze' con il Lille relative alla valutazione da 71,2 milioni di euro del trasferimento, in cui però furono aggiunti 4 giocatori (fra cui Karnezis) che hanno sollevato grossi dubbi fra le forze dell'ordine francesi e italiane, sul reale valore dell'affare.

ORA LA DENUNCIA DELL'AGENTE - Ora, riportano i media nigeriani, c'è la denuncia, depositata presso il Tribunale di Ikeja, in Nigeria nello stato di Lagos, dal suo ex agente, Osita Okolo. Il procuratore, che è anche il cognato di Osimhen, afferma che all'epoca del trasferimento l'attaccante trattenne per sé gran parte delle commissioni per l'affare con la motivazione che sarebbero serviti ad alcuni membri della sua famiglia, in Nigeria. Poi la separazione lavorativa e quella cifra che non fu mai restituita che è oggetto del contenzioso legale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli