Napoli, non solo Basic: da Lokonga a Schouten, tutti i nomi. E Fabian...

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Mancano tre giorni all'apertura ufficiale del calciomercato estivo. Il Napoli dovrà ripartire con tutte le sue forze per venire fuori dalle ultime due brutte annate che lo hanno visto escluso per la seconda volta di fila escluso dalla Champions. Lo farà con Luciano Spalletti in panchina che dovrà, insieme alla società, creare la rosa ideale per centrare l'obiettivo. Ci sarà bisogno di diversi innesti, a partire da un terzino sinistro, passando per un difensore centrale, fino ad arrivare ad almeno un centrocampista.

IDEE LOW COST - L'ultimo bilancio del Napoli è stato negativo, così alla prossima finestra di mercato non saranno previsti investimenti dispendiosi come quello di Osimhen nella passata stagione. Così Giuntoli è al lavoro seguendo profili in fase emergente. Su tutti c'è Toma Basic: per il centrocampista croato la trattativa sembra essere già a buon punto dato che c'è il gradimento assoluto del giocatore e l’intesa con l’agente, Adrian Aliaj.​ Va trovato però l'accordo con il Bordeaux con il quale non è stato ancora intavolato un discorso concreto. Per portarlo via dalla Francia basterebbero 8 milioni di euro, visto il contratto in scadenza tra un anno esatto, ma occhio alla concorrenza della Lazio. Il Napoli segue anche altri profili, tra cui gli "italiani" Thorsby della Sampdoria e Schouten del Bologna. Diversi i nomi sul taccuino del direttore sportivo del Napoli, anche provenienti dall'estero: piacciono Lokonga dell'Anderlecht e Berge dello Sheffield United.

SENZA FABIÁN RUIZ - Il mercato del Napoli a centrocampo inevitabilmente dipenderà tanto dalla presenza o meno di Fabián Ruiz. Qualora lo spagnolo dovesse partire allora potrebbero esserci degli investimenti più importanti sotto l'aspetto economico. Restano le solite tre squadre a seguire l'ex Betis, ovvero Real Madrid, Atletico Madrid e Barcellona. Con la sua cessione il Napoli incasserebbe non meno di 50 milioni (se non dovesse arrivare almeno questa cifra non lo lascerà partire). Con l'incasso dell'addio di Fabián il Napoli reinvestirebbe andando a cercare nomi più importanti. Su tutti Koopmeiners, capitano dell'AZ Alkmaar e quest'anno ha affrontato proprio gli azzurri in Europa League. Un innesto a centrocampo il Napoli dovrà farlo a prescindere dalla partenza di Fabián Ruiz, visto il rientro di Bakayoko al Chelsea. Dopodiché si penserà al possibile secondo colpo. Giuntoli è al lavoro, il vero mercato sta per iniziare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli