Napoli-Pro Vercelli, top e flop: Osimhen inarrestabile, troppo poco Lobotka. Il miglior Zielinski è lontano

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Seconda amichevole precampionato per il Napoli di Luciano Spalletti. Dopo la prima sgambata contro la Bassa Anaunia ecco un test più importante: oggi è andata in scena la sfida contro la Pro Vercelli, vinta dagli azzurri per 1-0 grazie alla rete di Osimhen. Nessun pericolo corso prima da Contini e poi Idasiak (portieri del Napoli) con una difesa ben solida e attenta. C'è tanta paura per l'infortunio di Demme (LEGGI QUI), uscito nel primo tempo in seguito ad un duro colpo al ginocchio. In attesa dei risultati dei nuovi esami, i tifosi possono esultare grazie ad un altro gol di Osimhen, pronto ad infiammare la piazza nel corso della nuova stagione. Di seguito i top e flop della gara:

TOP

Osimhen: chiaramente il gol partita fa la differenza, è determinante per la vittoria finale del Napoli. Deve migliorare ancora sotto porta, serve maggior freddezza però lo stesso Spalletti ne giustifica gli errori per il grandissimo dispendio energetico messo a disposizione per la squadra.

Koulibaly: è un allenatore in campo, vuole sempre l'attenzione massima da parte di tutti e dà l'esempio con chiusure da gigante difensivo dimostrando grandi qualità in fase di impostazione.

Ounas: ha tanta qualità e la mette tutta in campo. Trova giocate illuminanti che spaccano la difesa avversaria e trovano la velocità di Osimhen in campo aperto. I colpi li ha, ora deve dimostrare ciò che sa fare nelle partite importanti.

FLOP

Lobotka: il primo step è stato fatto, ovvero raggiungere una forma migliore rispetto a quella dello scorso anno. Adesso serve un passo in avanti, ovvero delle prestazioni di spessore, con qualità, quantità e corsa. Cosa che oggi non c'è stata, dato che si è limitato al "compitino".

Zielinski: ha bisogno di ritrovare la miglior condizione. La sua attenuante è che è rientrato da pochissimi giorni, quindi non vengono fuori i suoi soliti strappi, le giocate illuminanti a cui ha abituato tutti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli