Napoli rialza la testa: 2-0 con il Benevento

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Dopo la sconfitta contro l'Atalanta e l'eliminazione in Europa League col Granada, il Napoli rialza la testa battendo allo Stadio Maradona 2-0 il Benevento nel derby campano. A spingere al successo la squadra di Gattuso le reti realizzate da Dries Mertens al 33', e da Politano al 66'. In classifica i partenopei salgono a 43 punti agganciando la Lazio, fermo a 25 il Benevento.

Al 13' tiro da fuori di Fabian Ruiz, Montipò blocca in presa bassa. Poco dopo lo spagnolo trova uno spazio dal limite e calcia rasoterra di poco a lato. Al 18' tiro-cross di Insigne, il portiere del Benevento la alza in corner. Si fa vedere anche Mertens, titolare dopo oltre 2 mesi, il belga tenta di sorprendere Montipò fuori dai pali ma non trova la porta.

Il copione della partita vede il Benevento chiudersi con ordine col Napoli alla ricerca di un varco per sorprendere la retroguardia ospite. Al 33' i padroni di casa la sbloccano con Mertens bravo alla deviazione sottoporta su un cross dalla sinistra di Ghoulam, il belga sigla il gol 131 con la maglia azzurra, il sesto in stagione nella sua 250esima in Serie A.

La reazione della squadra di Pippo Inzaghi è un affondo di Caprari da posizione defilata con Meret che devia in angolo. Poco dopo il raddoppio della squadra partenopea con un gran tiro di Zielinski dal limite ma l'arbitro Abisso annulla per un fuorigioco di Insigne che copre la visuale al portiere.

Ripresa a ritmi più bassi col Benevento che deve tentare qualche sortita in avanti in cerca del pari. Punizione per Politano con palla sopra la traversa. Depaoli di testa per Ionita, Meret neutralizza il pericolo.

Al 63' gran giocata di Insigne, il tiro a giro dell'attaccante sfiora l'incrocio dei pali. Nel Benevento entrano Letizia e Schiattarella per Foulon e Caprari. Al 66' il Napoli raddoppia, Insigne la mette a centro area dove da un tocco di Politano scaturisce il raddoppio.

Al 75' mani tra i capelli per Koulibaly che di testa da posizione invitante non trova la porta. All'80' ingenuità del difensore senegalese che si fa espellere per somma di ammonizioni. Nel finale rasoterra di Letizia da fuori area tra le braccia di Meret. Nonostante l'inferiorità numerica la formazione partenopea porta a casa la vittoria.