Napoli-Salisburgo: Ancelotti per la qualificazione agli ottavi, Lozano dal 1'

La FIFPro, il sindacato mondiale dei calciatori, si schiera con i giocatori del Napoli: "Pronti a intervenire contro abusi e intimidazioni".
La FIFPro, il sindacato mondiale dei calciatori, si schiera con i giocatori del Napoli: "Pronti a intervenire contro abusi e intimidazioni".

Mai come oggi da qualche anno a questa parte, il Napoli è costretto a vivere nuovamente un momento complicato. In Serie A la squadra è partita male, come nessuno si aspettava: 18 punti in 11 gare ed un settimo posto che non può accontentare né il presidente De Laurentiis e né i tifosi.

Anche per questo il presidente del Napoli, nella giornata di lunedì, ha 'costretto' la squadra ad andare in ritiro fino a domenica: l'obiettivo è quello di far concentrare i giocatori per due partite fondamentali contro il Salisburgo in Europa e contro il Genoa in Italia.

Questa sera, però, nonostante il momento non esaltante, il Napoli potrebbe già staccare il biglietto per gli ottavi di finale di Champions League. Il tutto grazie ad una partenza, quella in Europa, che non ha avuto nulla a che vedere con quella mostrata in Serie A.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Con una vittoria contro il Salisburgo e con una contemporanea non vittoria del Genk contro il Liverpool (una combinazione di risultati per nulla impossibile), Carlo Ancelotti sarebbe già qualificato con due giornate di anticipo, in un girone che sembrava dovesse risolversi soltanto in extremis, con molto equilibrio  tra tutte le squadre, nonostante fosse presente la detentrice del trofeo della scorsa stagione.

Per quanto riguarda la formazione, Ancelotti ritrova già Allan tra i convocati, ma con ogni probabilità il brasiliano non sarà rischiato dal primo minuto. A centrocampo dovrebbe essere confermata la coppia formata da Fabian Ruiz e Zielinski, con Callejon e Insigne esterni. Lozano prenota una maglia in attacco, al suo fianco uno tra Milik o Mertens.

Il messicano è entrato bene contro la Roma e la sua esplosività sarà sfruttata in una partita che potrebbe vivere di strappi e contropiedi. Al momento il 'favorito' per finire in panchina è Dries Mertens, apparso sottotono all'Olimpico.

Il Salisburgo risponderà con il solito 4-4-2, dove dovrebbero comparire anche gli stessi uomini di due settimane fa. Haaland, bomber di Champions League, sarà accompagnato da Hwang.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne; Lozano, Milik.

SALISBURGO (4-4-2): Coronel; Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Mwepu, Junuzovic, Szoboszlai, Minamino; Haaland, Hwang.

Potrebbe interessarti anche...