Napoli, scatta la rivolta dei tifosi: "Mercenari senza palle"

Contestazione degli ultras contro i calciatori: "Senza co****ni", "Rispetto". Fischi dagli spalti durante l'allenamento, Napoli in ritiro pre-Genoa.
Contestazione degli ultras contro i calciatori: "Senza co****ni", "Rispetto". Fischi dagli spalti durante l'allenamento, Napoli in ritiro pre-Genoa.

Il Napoli è nella bufera. Dopo quanto successo martedì sera, con i giocatori che sono tornati a casa propria anziché continuare il ritiro a Castel Volturno, contro la disposizione del presidente De Laurentiis, arriva ora ancora la protesta dei tifosi.

Nella giornata di oggi - in occasione dell'allenamento a porte aperte per gli abbonati organizzato al San Paolo - un gruppo di circa 150 ultras si è schierato all'esterno dello stadio esponendo uno striscione tanto breve, quanto chiaro: "Rispetto" . Poi sono partiti i cori contro i giocatori.

"Giocatori mercenari siete voi", "Napoli siamo noi", "Giocatori senza co****ni", "Mercenari senza palle".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

All'ingresso in campo dei calciatori per svolgere la seduta, poi, i tifosi presenti sugli spalti non hanno risparmiato fischi ed insulti ad Insigne e soci. Come riferito da 'Sky', da venerdì la squadra sarà a Castelvolturno in ritiro prepartita per il match di sabato sera col Genoa.

Una situazione che a Napoli è degenerata in pochi giorni: ritiro annunciato dal presidente, i giocatori che dopo la Champions lo disertano e adesso pure i sostenitori in aperta rivolta. Una situazione certamente non facile da gestire per Carlo Ancelotti, anche lui nell'occhio del ciclone.

 

Potrebbe interessarti anche...