Napoli, Spalletti prepara 4 cambi contro l’Atalanta: riecco Zielinski, il sostituto di Kvaratskhelia...

Il Napoli torna da Liverpool con un sorriso a metà. Primo posto conquistato in un girone di Champions difficile, eppure c'è un po' di amaro per la prima sconfitta stagionale in una gara che è stata equilibrata. Questo è sintomo di forza della squadra allenata da Luciano Spalletti, che è consapevole del proprio valore e vorrà sicuramente riscattarsi a partire dal prossimo impegno, importantissimo, di campionato contro l'Atalanta. Domani alle ore 18:00 ci sarà il fischio d'inizio al Gewiss Stadium di Bergamo contro la Dea.

SPALLETTI CAMBIA ANCORA - Chiunque Spalletti lanci in campo si dimostra sempre pronto a dire la sua, che sia dal primo minuto o a gara in corso. Anche per questo alcune decisioni diventano complicate, però ci sono alcuni giocatori che sono ormai insostituibili. Chi avrebbe sicuramente preso parte alla gara da titolare è Kvaratskhelia, che però oggi è stato fermato dalla lombalgia e sarà il grande assente della sfida contro l'Atalanta. L'altro giocatore fuori è Rrahmani, il cui rientro è previsto direttamente nel 2023, al rientro dopo la sosta.

LE ULTIME SULL'ATALANTA

PROBABILE FORMAZIONE - Spalletti solitamente pensa a 2-3 cambi, ma l'assenza di Kvaratskhelia lo potrebbe portare ad aumentare fino a 4 rispetto all'undici titolare sceso in campo contro il Liverpool. Tra i pali come sempre Meret, sul quale è piovuta qualche critica di troppo per il posizionamento in occasione dei due gol subiti ad Anfield. Di Lorenzo è uno degli intoccabili, mentre sulla fascia opposta dovrebbe esserci il rientro di Mario Rui da titolare, dopo la prova comunque ottima di Olivera in Inghilterra. Ballottaggio al centro della difesa, Ostigard e Juan Jesus che si contendono una maglia, con il primo favorito. Nel caso dovesse spuntarla l'ex Genoa andrebbe in campo sul centrosinistra ancora Kim, nominato come miglior giocatore della Serie A per il mese di ottobre secondo l'AIC. A centrocampo si prepara il centrocampo "titolarissimo" formato da Lobotka vertice basso e Zielinski più Anguissa come mezze ali. Le vere incognite riguardano il reparto offensivo, vista l'assenza di Kvaratskhelia. Osimhen guiderà l'attacco e Spalletti ha da risolvere alcuni dubbi che riguardano principalmente tre calciatori. Lozano sembra abbastanza sicuro di una maglia da titolare: dovesse giocare lui sull'out di destra toccherebbe a Raspadori stare sulla fascia opposta. Ci potrebbe però essere anche lo spostamento di Lozano a sinistra con Politano che partirebbe titolare dall'altro lato. Dubbi che verranno sciolti definitivamente nella mattinata di domani.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Raspadori. All. Spalletti.