Napoli a Spalletti: pronta la strategia di Giuntoli sul mercato

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'arrivo di Luciano Spalletti sulla panchina del Napoli, dopo due stagioni di "riposo" forzato, è ai dettagli. Gli avvocati del tecnico di Certaldo sono al lavoro per le modifiche da apportare sul contratto (da 3 milioni a stagione per due anni) proposto da Aurelio De Laurentiis, ma niente da temere: sono dettagli superabili che, una volta messi a punto, apriranno la strada all'annuncio ufficiale. Probabilmente nella stessa maniera, con un tweet del presidente, con cui è stato esonerato Rino Gattuso.

Emerson Palmieri | Claudio Villa/Getty Images
Emerson Palmieri | Claudio Villa/Getty Images

La rosa, già instradata sui dettami del 4-2-3-1, piace a Spalletti, ma qualcosa sul mercato andrà fatto. In primis in uscita, con il Napoli che potrebbe cedere una o due pedine pesanti: i maggiori indiziati a partire sono Kalidou Koulibaly e Fabian Ruiz e la loro eventuale partenza porterebbe nelle casse del Napoli circa 100 milioni di euro. Sul difensore senegalese c'è il pressing dei due Manchester, oltre a Liverpool e Psg, mentre sul mediano spagnolo - che non ha voluto rinnovare il suo contratto - la battaglia si sposta nella sua Spagna, con l'Atletico Madrid sulle sue tracce.

Mattia Zaccagni contro Manolas | MB Media/Getty Images
Mattia Zaccagni contro Manolas | MB Media/Getty Images

In entrata, invece, il primo obiettivo potrebbe essere quell'Emerson Palmieri lanciato alla Roma proprio da Spalletti. Il 26enne, nazionale azzurro, da tempo non trova spazio al Chelsea e potrebbe partire con "soli" 10 milioni di euro, visto il contratto in scadenza a giugno 2022. L'altro profilo per cui il diesse Giuntoli ha praticamente chiuso è Mattia Zaccagni: sarà il centrocampista del Verona il sostituto di Fabian Ruiz a centrocampo.

Segui 90min su Instagram.