Napoli spreca il doppio vantaggio, a Sassuolo finisce 2-2

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Pareggio incredibile tra Sassuolo e Napoli, che impattano sul 2-2 al termine di una gara incredibile e molto accesa nel finale. Vicini all'impresa gli emiliani, che avevano trovato anche il terzo gol in pieno recupero annullato dopo un controllo al Var. Partenopei comunque beffati all'89' dal colpo di testa di Ferrari, che pareggia dopo il doppio vantaggio di Fabian e Mertens dimezzato da Scamacca.

La squadra di Spalletti resta prima ma vede accorciare sia Milan che Inter, con tre squadre che ora galleggiano in appena 2 punti. Dopo la vittoria a San Siro, gli uomini di Dionisi piazzano praticamente un altro colpaccio. Discreti i ritmi in avvio al Mapei Stadium, con le due compagini che si affrontano faccia a faccia rispondendosi colpo su colpo.

Al quarto d'ora sono i partenopei a sfiorare per primi il vantaggio con un destro ravvicinato di Zielinski, che non trova la precisione dopo una sponda aerea di Di Lorenzo. Una dozzina di minuti piu' tardi pericoloso anche Insigne, che scappa in contropiede e di punta batte a rete, senza però sorprendere un attento Consigli che blocca in due tempi.

A ridosso dell'intervallo gli emiliani si fanno vedere con Ferrari, che si gira in area con il mancino chiamando Ospina alla parata bassa. Ad inizio ripresa il Napoli parte in quinta e nel giro di pochi istanti, dal 51' al 59', trova i gol che indirizzano la sfida con Fabian Ruiz e Mertens.

Il Sassuolo però non ne vuole sapere di mollare e al 72' accorcia le distanze con una perla di Scamacca, che controlla un cross di petto e al volo di destro batte Ospina ridando speranze ai suoi. Speranze accolte all'89', quando una testata di Ferrari sulla punizione di Berardi, permette alla squadra di Dionisi di pareggiare incredibilmente i conti lasciando tantissimo amaro in bocca al Napoli. In pieno recupero annullato anche un gol a Defrel dopo un controllo Var, che punisce un intervento di Berardi su Rrhamani

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli