Nasce la SuperLega, effetto boomerang sulle scommesse: stop betting su Champions e Scudetto

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

L'annuncio della nuova SuperLega ha suscitato una serie di reazioni a catena. Dagli imprenditori ai politici, passando per le casalinghe di Voghera: tutti hanno detto la loro su questa nuova creatura. E le ripercussioni non mancheranno. Anzi, già non mancano.

Con la SuperLega che fine faranno i campionati? Potrebbero esserci delle modifiche radicali ai campionati di calcio, così come li abbiamo conosciuti sin qui. Nel caso in cui cominciasse già dall’anno prossimo, il posizionamento dei club partecipanti risulterebbe ininfluente perché 12 squadre hanno il diritto di prendervi parte, indipendentemente dall'annata in campionato.

Cristiano Ronaldo e Achraf Hakimi | Jonathan Moscrop/Getty Images
Cristiano Ronaldo e Achraf Hakimi | Jonathan Moscrop/Getty Images

Inter, Juve e Milan hanno l'invito per accedere alla competizione, che arrivino decime o che vincano lo Scudetto. E stando a quanto riferito da Agipronews, al momento c'è grande fermento anche nel mondo delle scommesse (anche perché le squadre che hanno deciso di creare questa nuova manifestazione potrebbero anche essere mandate via dai rispettivi tornei nazionali ed internazionali). I principali bookmakers infatti hanno chiuso le scommesse sulle vittorie dei campionati e sulle qualificazioni alla Champions League del prossimo anno in Serie A, Premier League e Liga. I campionati potrebbero diventare ininfluenti e al momento c'è grande prudenza.

Segui 90min su Facebook per restare aggiornato sulle ultime news sulla SuperLega.