Nations League, Italia-Spagna 1-2: il sogno termina in semifinale

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
MILAN, ITALY - OCTOBER 06: Lorenzo Insigne and Marco Verratti of Italy look dejected after their side concedes a second goal scored by Ferran Torres of Spain (not pictured) during the UEFA Nations League 2021 Semi-final match between Italy and Spain at San Siro Stadium on October 06, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)
(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Termina in semifinale il sogno Nations League dell’Italia di Roberto Mancini che cade a San Siro sotto i colpi della Spagna di Luis Enrique. Sconfitta per 2-1 per gli azzurri, che terminano il ciclo di 37 risultati utili consecutivi subendo un doloroso ko che li costringerà a giocare la finale per il terzo e quarto posto contro la perdente di Belgio-Francia (in campo domani alle 20.45 a Torino).

Match deciso nella prima frazione di gioco, nella quale tanto gli iberici quanto gli uomini di Mancini scendono in campo senza una punta vera e propria decidendo di affidarsi al falso nove. Il gol del vantaggio della Roja arriva al 17’ con l’inzuccata di Ferran Torres su cross di Oyarzabal, con Bastoni che perde la marcatura e vede svettare l’11 spagnolo che batte Donnarumma. Lo stesso portiere del PSG qualche minuto dopo si rende protagonista di una papera senza conseguenze: tiro dalla distanza, palla che sfugge dai guanti e si infrange contro il palo con Bonucci accorrente che rinvia sulla linea evitando il peggio. Ammonito per proteste al 30’, lo stesso Bonucci si fa cacciare al 42’ lasciando i suoi in 10: gomito alto in contrasto con Busquets, per il direttore di gara è secondo giallo e conseguente rosso. Cinque minuti più tardi arriva il raddoppio del solito Ferran Torres, che su un altro cross di Oyarzabal prende il tempo ad Emerson incrociando sul palo lontano dove Donnarumma non può far altro che osservare il pallone insaccarsi in rete.

VIDEO - Donnarumma corre verso il Paris Saint Germain

Nella ripresa è tiki taka spagnolo, con gli azzurri che provano a trovare spazi senza tanti risultati. Il giro palla degli uomini di Mancini non ha sfogo in fase offensiva nemmeno quando il CT chiama in campo Moise Kean a partire dal 58'. Al 61' il palo su contropiede di Chiesa, ma il numero 14 era in posizione irregolare, poi al 78' miracolo di Donnarumma che evita il 3-0 di Marco Alonso. All'83 arriva la rete che fa sperare tutto il Meazza: Yeremi Pino sbaglia il retropassaggio, Chiesa si invola in contropiede e a tu per tu con Unai Simon cede il pallone a Lorenzo Pellegrini che insacca a porta sguarnita. Sul finale tanto possesso palla spagnolo che al triplice fischio festeggia il successo. Delusione per Mancini e i suoi, che fermano a 37 i risultati da record e perdono a San Siro dopo 96 anni di gare da imbattuta tra le mura della "Scala del calcio".

VIDEO - Luis Enrique: "Italia la più forte del mondo, ma non temiamo nessuno"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli