Nazionale, la prima volta di Cistana, Castrovilli e Orsolini

Adx/Int2

Roma, 12 nov. (askanews) - Nel club delle giovani promesse che il Ct ha fatto debuttare in maglia azzurra contano di iscriversi presto anche Andrea Cistana, Gaetano Castrovilli e Riccardo Orsolini, ultime tre 'speranze' del nostro calcio ad aver varcato ieri per la prima volta il cancello di Coverciano. Se Orsolini si era affacciato al Centro Tecnico Federale in occasione dello stage dello scorso aprile, Cistana e Castrovilli sono alla loro prima chiamata ufficiale con la Nazionale maggiore, una convocazione che premia un avvio di stagione in cui hanno saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano nei rispettivi club.

"È il sogno di ogni bambino - le parole di Castrovilli - non è un punto di arrivo, ma da cui ripartire con grande entusiasmo, credendo nei miei mezzi". "È un riconoscimento importante - gli fa eco Cistana - all'inizio non è stato facile. Ho fatto un bel po' di gavetta fra C e D. L'anno scorso è stato molto duro, la B non è semplice, ma siamo riusciti a vincere. I risultati ora non stanno arrivando, ma sono molto contento di imparare un sacco di cose". Dopo aver parlato del forte legame con Sinisa Mihajlovic e della passione per un Campione del Mondo come Bruno Conti, Riccardo Orsolini ha raccontato la 'prova canora' riservata agli ultimi arrivati: "Ci hanno fatto cantare dei pezzi che abbiamo scelto prima, eravamo un po' tesi, è stato un po' imbarazzante all'inizio ma poi ci siamo sciolti: è stato divertente. Ho cantato '50 Special' di Cesare Cremonini. Questa convocazione è un'opportunità incredibile, cercherò di sfruttarla al meglio. È un'occasione per farci vedere dal mister e dai compagni, speriamo che sia la prima di tante". (segue)

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...