Nazionale, Una Super Italia batte la Polonia e ipoteca la vetta

Adx
·2 minuto per la lettura

Roma, 15 nov. (askanews) - Un rigore trasformato da Jorginho al 27' del primo tempo e un gol di Domenico Berardi al 38' della ripresa fanno volare l'Italia in testa al girone, precedendo di un punto i Paesi Bassi - che nel pomeriggio hanno sconfitto la Bosnia 3-1 - e di due lunghezze la Polonia, battuta a Reggio Emilia (2-0). Una vittoria dal sapore importante per la classifica e per il Ranking, ottenuta forse nel periodo più difficile vissuto dalla Nazionale di Mancini, decimata dalle assenze. Alla vigilia, facendo la conta dei giocatori a disposizione, Evani ha lasciato da parte le preoccupazioni per puntare sullo spirito di reazione di una squadra che nei momenti di difficoltà si è mostrata ancora più forte del suo valore. E così è stato anche a Reggio Emilia, dove l'Italia ha sfoggiato la sua forma migliore con una prestazione maiuscola. Ha tirato fuori carattere e personalità, aumentando il suo bottino di successi: ventuno risultati utili consecutivi nella bacheca azzurra, con 16 vittorie e cinque pareggi, un ruolino di marcia che vale di per sé la testa di serie al sorteggio per le qualificazioni a Qatar 2022. A caccia del gol, l'Italia lo trova al 20' con Insigne, rete annullata per fuorigioco di Belotti che disturba l'intervento di Szczesny. Continuano a pressare gli Azzurri, che passano in vantaggio al 27': Bernardeschi cerca a centroarea Belotti, che viene atterrato da Krychowiak, l'arbitro non ha dubbi e indica il dischetto del rigore. Dagli undici metri Jorginho spiazza il portiere e realizza il suo quinto penalty in azzurro. Il primo tempo termina con una punizione battuta da Insigne e il colpo di testa di Acerbi in fuorigioco. l'Italia raddoppia al 38'. Taglio di Barella, Berardi stoppa il pallone e di sinistro chiude sul primo palo: bellissimo il suo secondo gol in azzurro. Ora mercoledì prossimo a Sarajevo contro la Bosnia, mentre nell'altro match del girone si affronteranno Polonia e Paesi Bassi.