NBA, attacco di Trump a Kerr e Popovich

La crisi tra NBA e Cina continua a tenere banco. Sulla questione è intervenuto anche Trump. Il presidente degli Sttai Uniti ha attaccato, duramente, Kerr, coach dei Warriors, e Popovich, coach degli Spurs (entrambi alla guida del Team USA ai recenti Mondiali).

"Parlano male degli USA ma non dicono nulla di sconveniente sulla Cina. E' davvero molto triste", le parole dello stesso Trump. Tutto è nato da un messaggio, via social network, di Morey, dirigente dei Rockets, di solidarietà nei confronti dei manifestanti ad Hong Kong. Un tweet che ha scatenato la reazione della Cina, pronta a chiudere i rapporti con il mondo NBA.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...