NBA: Curry “L’uomo sulla luna? Non ci credo”

Yahoo Sports IT
Wardell Stephen Curry, nato ad Akron il 14 marzo 1988, è considerato uno dei migliori cestisti in attività e uno dei migliori playmaker di sempre. (Credits – Getty Images)
Wardell Stephen Curry, nato ad Akron il 14 marzo 1988, è considerato uno dei migliori cestisti in attività e uno dei migliori playmaker di sempre. (Credits – Getty Images)

Di solito è abituato a sorprendere tutti con le sue magie sul parquet e a far parlare di sé per le vittorie dei suoi Golden State Warriors. L’altro giorno, però, Stephen Curry ha deciso di scioccare tutti con una dichiarazione in puro stile complottista.

Lunedì, infatti, Curry ha postato un episodio del podcast “Winging It”, dove è in compagnia di Vince Carter, Kent Bazemore e Andre Iguodala. E i giocatori NBA parlano per un’ora di vari argomenti, sportivi e non. E tra questi, a un certo punto, ecco che il campione di Golden State chiede “Ma siamo mai andati sulla luna?”. Tra le risa i colleghi dicono di no, e lo stesso Curry ribadisce, convinto, il concetto: “Credo che verranno a prenderci. Comunque anch’io credo di no”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Un’uscita come questa non poteva passare inosservata, anche perché sono stati proprio gli americani a sbarcare sulla luna. E tra le reazioni c’è stata, ça va sans dire, anche quella della NASA che si è sentita tirata in ballo. “Ci sono molte evidenze sul fatto che la Nasa tra il 1969 e il 1972 fece arrivare 12 astronauti sulla Luna. Ci piacerebbe che Mr. Curry venisse a fare un giro nei nostri laboratori di Houston, magari la prossima volta che i Warriors vengono a giocare contro i Rockets. Durante la visita potrà vedere con i suoi occhi le rocce lunari, il centro di controllo della missione Apollo e cosa stiamo facendo per tornare sulla Luna nei prossimi anni, questa volta per restarci” scrive Allard Beutel, portavoce dell’ente spaziale USA.

Wardell Stephen Curry, nato ad Akron il 14 marzo 1988, è considerato uno dei migliori cestisti in attività e uno dei migliori playmaker di sempre, è stato nominato MVP delle stagioni 2014-2015 e 2015-2016, ed è ritenuto da molti il miglior tiratore della storia dell’NBA. Si è laureato 3 volte Campione NBA (2014-2015, 2016-2017 e 2017-2018), battendo per tre volte i Cleveland Cavaliers in finale.

Potrebbe anche interessarti:

Torna Curry, ma Golden State va ko

Basket Nba Stephen Curry fa 51 punti per i Warriors contro i Wizards

Apre oggi a Milano il primo NBA Store in Italia


Potrebbe interessarti anche...