Neville e l'aneddoto su Ronaldo: "Voleva che tagliassimo l'erba del 'Mestalla'"

Goal.com

La carriera da allenatore di Gary Neville non è per nulla paragonabile a quella - vincente - da giocatore: dopo 4 anni passati col ruolo di collaboratore tecnico dell'Inghilterra, nel 2015 venne chiamato alla guida del Valencia con cui ottenne risultati altamente negativi che indussero la dirigenza ad esonerarlo.

Ma in quella negativa esperienza ci fu una partita che l'ex difensore del Manchester United ancora ricorda con piacere: il 2-2 contro il Real Madrid del 3 gennaio 2016, ultima partita sulla panchina dei 'Blancos' di Rafa Benitez prima dell'esonero.

Neville ha parlato di quel match che tra gli avversari vedeva protagonista Cristiano Ronaldo, suo vecchio compagno di squadra tra le file dei 'Red Devils'.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"In quella gara rischiammo di vincere, fu una serata incredibile. Ricordo la nostra tattica di lasciare l'erba alta e non irrigare il campo prima del fischio d'inizio, in modo che la palla non viaggiasse velocemente per sfavorire Ronaldo e Bale. Era come il campo di un contadino".

Il fuoriclasse portoghese si lamentò parecchio con lo stesso Neville per quella mossa da lui ritenuta scorretta.

"Prima della partita Cristiano venne da me e mi disse: 'E' una vergogna, dovete tagliare l'erba del campo'. Io gli risposi che non c'era alcuna possibilità che ciò avvenisse".

Potrebbe interessarti anche...