Nicki Minaj: arrestato il pirata della strada accusato della morte del padre

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Photo by: Dennis Van Tine/STAR MAX/IPx 2020
Photo by: Dennis Van Tine/STAR MAX/IPx 2020

Il pirata della strada, accusato di aver investito e ucciso il padre della rapper americana Nicki Minaj, è stato arrestato. Si tratta del 70enne Charles Polevich che avrebbe “abbandonato la scena di un incidente mortale e manomesso le prove", come ha riferito la polizia. Polevich si è dichiarato non colpevole ed è stato rilasciato dopo il pagamento di una cauzione di 250.000 dollari. Lo ha riferito il suo avvocato Michael Scotto interrogato dalla Cnn.

GUARDA ANCHE: Nicki Minaj annuncia a sorpresa l'addio alla musica

Il padre della star americana, il 64enne Robert Maraj, stava camminando venerdì scorso per strada a Mineola, a Long Island nello stato di New York, quando è stato investito da un'auto. L'autista è fuggito senza prestare soccorso e Maraj è stato portato in ospedale, dove è morto due giorni dopo.

La scomparsa del padre arriva solo quattro mesi dopo la nascita del primo figlio dell'artista con il marito Kenneth Petty. La rapper 38enne, cresciuta nel quartiere del Queens vicino a dove è stato ucciso il genitore, non ha rilasciato dichiarazioni sulla vicenda.

GUARDA ANCHE: Nicki Minaj mostra la prima foto del figlio