Niente fornitura unica, ma Brembo resta in Formula 1

Franco Nugnes

Lo staff diretto da Mario Almondo, Direttore di Performance Group Brembo, negli ultimi mesi aveva lavorato molto seriamente a quella che avrebbe dovuto essere la fornitura unica dell'impianto frenante per le monoposto di F1 del 2021.

Nel weekend di Sochi, invece, la FIA ha ufficializzato che i due tender che vedevano la Casa bergamasca assegnataria di entrambi i bandi (sistema frenante e materiale di consumo) sono stati rinviati a una fase successiva all'entrata in vigore del nuovo regolamento della massima serie.

"Brembo ha fatto sapere di essere stata informata dalla FIA nei giorni scorsi della cancellazione dei due tender relativi all’impianto frenante emessi in aprile - si legge in una nota - . Brembo, che aveva partecipato ad entrambi, era stata pre-selezionata dalla FIA in qualità di interlocutore unico grazie ai contenuti tecnici e alla qualità delle proposte presentate, come precisato dalla stessa Federazione Internazionale nella sua comunicazione".

"Benché dispiaciuta per tale decisione, Brembo conferma di averne compreso le motivazioni e di voler restare a disposizione della Federazione per contribuire alla continuazione del percorso di analisi, studio e costante innovazione di quanto richiesto". 

"Brembo, che è attivamente presente in Formula 1 da oltre 40 anni, informa che continuerà il proprio lavoro in pista a supporto dei team con la passione e la determinazione di sempre, a garanzia della continua ricerca dell’eccellenza in termini di sicurezza e di performance".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...