No della FIGC al trust di Lotito per la Salernitana: i dettagli

·1 minuto per la lettura

Non arrivano notizie confortanti per Claudio Lotito e per la Salernitana, nell'ambito delle mosse necessarie per poter procedere all'iscrizione del club campano al prossimo campionato di Serie A. La FIGC, infatti, ha appena bocciato la proposta delle due società proprietarie della Salernitana, in mano a Enrico Lotito e a Marco Mezzaroma.

Enrico Lotito | Ivan Romano/Getty Images
Enrico Lotito | Ivan Romano/Getty Images

No dunque alla proposta di trust emersa venerdì, riposta l'Ansa, e adesso il tempo stringe: entro sabato dovranno essere risolte le criticità. In sostanza la FIGC non ha riconosciuto come la proposta fatta rispecchi i criteri del blind trust per quanto riguarda componenti e regole di gestione, senza inoltre assicurare la necessaria indipendenza economica del trust rispetto alle società che hanno provato a disporlo.

Il pullman della Salernitana | Ivan Romano/Getty Images
Il pullman della Salernitana | Ivan Romano/Getty Images

Il conflitto d'interessi che impedisce ancora alla Salernitana di iscriversi al prossimo campionato si sta rivelando complesso da sciogliere, con i prossimi giorni che saranno decisivi per rispondere alle esigenze di regolamento e avere dunque il via libera della FIGC. Una procedura ancor più complessa poiché collocata tra il legittimo diritto della Salernitana di godersi quanto raccolto sul campo e il diritto, altrettanto valido, che gli altri club eventualmente coinvolti vedano rispettato quanto previsto dalle norme.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli