Non ce l'ha fatta Jason Dupasquier, il 19enne si è spento all'ospedale di Firenze

·2 minuto per la lettura
Jason Dupasquier
Jason Dupasquier

Non ce l’ha fatta purtroppo Jason Dupasquier, il pilota svizzero di Moto3 vittima di un terribile incidente avvenuto durante le prove del Gran Premio d’Italia sul circuito del Mugello. Il 19enne era ricoverato in gravissime condizioni presso l’ospedale Careggi di Firenze, dove i medici durante la notte hanno tentato di fare il possibile per salvarlo. Le lesioni riportate erano però troppo estese e il decesso del giovane è avvenuto alle prime ore del 30 maggio.

Morto il pilota Jason Dupasquier, l’intervento chirurgico nella notte

Nella notte i chirurghi avevano operato Dupasquier al torace per cercare di ridurre una lesione vascolare, evitando peraltro un intervento neurochirurgico per non compromettere ulteriormente il già delicatissimo quadro clinico. Nonostante gli sforzi dei medici però il ragazzo però non ce l’ha fatta ed è morto senza riprendere conoscenza.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

L’incidente di Dupasquier è avvenuto nel pomeriggio di sabato 29 maggio sul circuito del Mugello, all’altezza della curva Arrabbiata 2. Dopo aver perso il controllo del suo mezzo, il pilota è stato sbalzato violentemente sull’asfalto venendo investito dalla sua stessa moto. Dupasquier ha perso conoscenza praticamente sul colpo e a nulla sono valsi i ripetuti tentativi di rianimazione. Il pilota avrebbe compiuto 20 anni il prossimo 7 settembre.

Morto il pilota Jason Dupasquier, l’ultimo post sui social

Sul profilo Instagram del pilota svizzero si può ancora vedere l’ultimo post pubblicato solo tre giorni fa, in cui Dupasquier è ritratto mentre studia il tracciato del Mugello in vista della gara che avrebbe dovuto disputare questo weekend: “È la settimana della gara! Nuova sedia per il mio ufficio su cui studiare il tracciato della corsa”. Nell’ultima storia Instagram ancora presente sul profilo si vede il giovane pilota in attesa di partire per le qualifiche del gran premio, proprio dove pochi minuti dopo rimarrà vittima dell’incidente.

jason
jason
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli