Troppo dolore, muoiono pochi giorni dopo il figlio

Yahoo Notizie

È una storia drammatica quella che ha sconvolto la comunità di Nardò, in provincia di Lecce, dove i componenti di una famiglia composta da padre, madre e figlio sono deceduti a pochi giorni di distanza gli uni dagli altri.

La famiglia Gioffreda, riporta La Gazzetta del Mezzogiorno, era conosciuta nella cittadina salentina con papà Paolo Antonio e mamma Immacolata che da anni si prendevano cura di Angelo, figlio 50enne che per un lungo periodo ha combattuto con un male incurabile. Angelo, però, alla fine si è dovuto arrendere e a gennaio è morto.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Non piangete sarò l’angelo invisibile della famiglia", si leggeva sul manifesto funebre del 29 gennaio, da lì il precipitare delle cose e la tragedia familiare. A subire il colpo, per primo, è stato il papà che l’11 febbraio è morto all’alba nel suo letto. Descritto come uomo forte e temprato dalle avversità e dalla fatica, il 76enne sembra sia morto per il forte dispiacere.

Il giorno dopo il funerale però, alle 9.45, a perdere la vita è stata anche mamma Immacolata che già da tempo non stava bene. Le condizioni dell’anziana donna, 75 anni, sono precipitate da un giorno all’altro fino all’epilogo. Così, in meno di due settimane, entrambi i genitori si sono ricongiunti al figlio.

GUARDA ANCHE - L’amore di un papà: l’ascensore è guasto, ecco come aiuta la figlia disabile

Potrebbe interessarti anche...