Nuotatrice sviene in acqua, l'allenatrice: "Non respirava"

nuotatrice sviene allenatrice
nuotatrice sviene allenatrice

Ora sta bene, ma per qualche minuto è calato il sipario e si è spenta l’adrenalina ai Mondiali di nuoto di Budapest. Il nuoto sincronizzato si è fermato, tanto lo spavento anche per i telespettatori incollati davanti al piccolo schermo. Alla Szechy pool si stavano svolgendo le prove del singolo libero, quando la 25enne Anita Alvarez ha accusato un malore al termine del suo esercizio. La giovane atleta è svenuta e il suo corpo ha iniziato ad andare a fondo. A intervenire è stata l’allenatrice degli Usa, Andrea Fuentes, la quale si è tuffata in acqua e l’ha trasportata a bordo vasca dove è arrivato il personale medico e paramedico. A raccontare quegli attimi è stata proprio l’allenatrice.

Nuotatrice sviene in acqua: le parole dell’allenatrice

“Ho visto che invece di risalire stava scendendo e ho pensato: “qui sta succedendo qualcosa di strano”. Così mi sono buttata perché i bagnini non lo stavano facendo, ha fatto sapere l’allenatrice americana.

Andrea Fuentes ha poi raccontato: È stato davvero un grande spavento. Quando sono riuscita a prenderla in braccio, la sua mascella era serrata così forte che non respirava. Lì mi sono davvero spaventata. Ha continuato a non respirare per almeno due minuti. Ora comunque si è ripresa a sta bene.

Quindi ha aggiunto:Un anno fa le è successo, ma non così gravemente. Comunque alla fine siamo riusciti a rianimarla e tutto è andato bene”.

Come sta la nuotatrice

Dopo l’intervento dell’allenatrice e quello dei medici, Anita Alvarez è stata trasportata in infermeria e visitata. Fortunatamente è fuori pericolo. Tuttavia, il team statunitense ha fatto sapere che non è la prima volta che ad Anita capita un malore simile.

Non è ancora chiaro il motivo che ha provocato lo svenimento. Forse la colpa è del caldo, ma anche dello stress accumulato in vista della gara. Dopo i controlli, Anita Alvarez è tornata dal gruppo ed è stata accolta da un grande abbraccio, oltre all’applauso da parte di tutte le atlete presenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli