Nuova assemblea di Lega: Juve, Inter e Milan accerchiate. E alcuni club pensano ad una causa contro Agnelli

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Il fallimento del progetto Super League potrebbe non bastare per far abbassare i toni nella prossima assemblea della Lega Serie A, convocata per oggi alle 14.30 in videoconferenza per discutere del pacchetto 2 per i diritti tv. Alcuni club hanno già preannunciato battaglia contro Juventus, Inter e Milan, le tre società italiane che avevano sposato la nuova competizione.

Paolo Scaroni e Beppe Marotta | Emilio Andreoli/Getty Images
Paolo Scaroni e Beppe Marotta | Emilio Andreoli/Getty Images

Sul tavolo di discussione non ci saranno solo le posizioni dei club, ma anche le diverse cariche tra Lega Serie A e Figc, come quelle dell'ad del club nerazzurro Beppe Marotta ("rimetterò il mandato di consigliere federale, se la maggioranza delle società non vorrà che io continui farò un passo indietro", aveva detto a Sky Sport prima di Spezia-Inter) e de presidente del Milan Paolo Scaroni, che è invece ricopre il ruolo di consigliere di Lega.

A differenza dell'ultima riunione di Lega ci sarà anche il numero uno della Lazio, Claudio Lotito. E intanto tra le società minori c'è chi è pronto a chiedere il conto per il caos degli ultimi giorni, in particolare - riferisce oggi la stampa nazionale - Roma, Torino e Genoa sarebbero intenzionate ad intraprendere una causa legale contro il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, tra i promotori della Super League.

Segui 90min su Instagram.