Salta l'ok agli sport di contatto e calcetto: il governo fa slittare tutto al 25 giugno

Calciomercato.com

21.50 Il premier Giuseppe Conte ha annunciato di aver firmato il nuovo Dpcm, che prevede diverse riaperture, da cinema a teatri, compresa l’autorizzazione alle competizioni sportive seppur a porte chiuse. Salta invece l’ok agli sport di contatto a livello amatoriale. Per calcetto, basket, beach volley, boxe e non solo si dovrà aspettare almeno il 25 giugno. Prevale dunque la linea della prudenza.

OK ALLE SEMIFINALI DI COPPA - La novità che riguarda da vicino il calcio è che dal 12 giugno verrà consentito lo svolgimento degli eventi sportivi, a partire dalla semifinale di Coppa Italia tra Juve e Milan (sabato Napoli-Inter) programmata per domani alle ore 21, ma per la quale mancava ancora l’ultimo ok del governo, come ricordato ieri dal ministro della salute Speranza. Ok dunque, sempre a porte chiuse, come per gli allenamenti.

CINEMA E TEATRI - Nel nuovo Dpcm, come anticipato da fanpage.it, oltre alle competizioni sportive torna la possibilità di andare al cinema, a teatro, in sale giochi o centri termali. Per cinema e teatri, i posti dovranno essere pre assegnati e distanziati: gli spettatori dovranno essere distanti di almeno un metro, e potranno essere un totale di mille per spettacoli all’aperto e 200 per quelli al chiuso. Sospese fino almeno al 14 luglio discoteche e sale da ballo, anche se le regioni potranno decidere su questo tema in maniera autonoma.

ATTIVITA' NEI PARCHI - Resta consentita l’opportunità di fare attività sportiva all’aperto, rispettando due metri di distanza, oltre che attività ludiche nei parchi. Su autorizzazione delle singole regioni potranno riaprire anche i comprensori sciistici. Non ci sono invece novità inerenti gli stabilimenti balneari. Tutte le disposizioni saranno valide dal 15 giugno fino al 14 luglio (con l’eccezione dell’autorizzazione per la Coppa Italia dal 12).

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...