Nuovo stadio Cagliari: è corsa a due come General Contractor, i dettagli

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Il progetto del nuovo stadio del Cagliari va avanti. Un progetto avviato dal presidente Giulini nel 2015, dopo il suo insediamento, e che presto dovrebbe vedere la luce. Si continua a lavorare e uno dei prossimi passi sarà quello della scelta del General Contractor.

Stando a quanto riferito da Calcio&Finanza, è una corsa a due per la scelta della società che affiancherà il Cagliari e il progettista (Sportium) in tutte le fasi del progetto sino alla realizzazione dello stadio.

Tommaso Giulini | Enrico Locci/Getty Images
Tommaso Giulini | Enrico Locci/Getty Images

Al momento sembrano esserci due grandi aziende in lotta: Cimolai e Costim. Si tratta di due player molto quotati in campo internazionale. Cimolai S.p.A. è celebre per il suo ruolo nel settore dell’acciaio - si legge sempre su Calcio&Finanza - opera anche da General Contractor e ha lavorato negli anni alla costruzione di stadi e arene, o parte di essi, come ad esempio la copertura del campo centrale del Roland Garros a Parigi ma anche della Vtb Arena di Mosca. Costim, la cui struttura vede al suo interno Impresa Percassi S.p.A, Gualini S.p.A. e Elmet S.r.l, è uno dei player industriali più accreditati grazie alla sua capacità di integrare competenze e know-how in virtù delle sue componenti. Ora, la scelta di Giulini. Poi i prossimi passi che porteranno al bando e all'assegnazione della concessione e l’inizio dei lavori per la costruzione dell'impianto.

Segui 90min su Facebook.