Nuovo stadio a San Siro: dibattito chiuso, Inter e Milan puntano a iniziare il progetto esecutivo a gennaio

Un altro passo. Sarà presentata domani alle 12 a Palazzo Marino. La relazione conclusiva relativa al dibattito pubblico sul nuovo stadio di San Siro. Secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport mentre Andrea Pillon, coordinatore del dibattito cominciato il 28 settembre scorso, illustrerà quanto emerso dai dieci incontri di questi quaranta giorni, i due club ascolteranno temi, posizioni e istanze per poi tirare le somme e prepararsi al prossimo passo. Ovvero avere un nuovo ok dal Comune ed entrare nel vivo del progetto esecutivo, previsto per l’inizio del 2023, per poi avviare i lavori del nuovo impianto nel 2024. E traslocare finalmente nella nuova casa, a partire dalla stagione 2027-2028.

VECCHIO MEAZZA - In merito al vecchio San Siro, lo stadio dove Milan e Inter stanno giocando, i due club e il Comune di Milano si sono confrontati a lungo per arrivare alla decisione di demolirlo. "Altrimenti c’è il rischio che i due club vadano altrove", come ha detto il sindaco di Milano, Beppe Sala. Inter e Milan non intendono andare oltre rispetto alla loro tabella di marcia: fra 5 anni vogliono giocare in uno stadio moderno, di proprietà, con una capienza di 65mila posti. La realizzazione dell’intero progetto (stadio più distretto urbano) costerà 1,3 miliardi di euro e potrà garantire un ricavo di circa 40 milioni all’anno ad ogni club.