Nuovo totocalcio, cos'è cambiato?

·2 minuto per la lettura
nuovo totocalcio
nuovo totocalcio

“Ho fatto tredici!”. Un ricordo indelebile per i più appassionati. Lo storico concorso a premi sui pronostici calcistici cambia faccia e si rinnova per restare al passo con i tempi, dopo 75 anni di tradizione. In seguito al successo dei decenni scorsi, l’abitudine del totocalcio è stata via via sorpassata da altri giochi a premi e dalle scommesse legali sugli eventi sportivi. Ora il totocalcio prova a rinascere e lo fa con una formula nuova. La parola “totocalcio” deriva “totalizzatore calcistico”. Un acronimo che è diventato usuale a partire dagli anni Cinquanta, quando un’opportunità simile rappresentava una vera aspirazione di rinascita dopo i drammi e le privazioni della guerra. Il totocalcio è una tradizione della società italiana che ora cambia e si adatta alle nuove abitudini dei tifosi. Il nuovo totocalcio sarà ancora gestito dall’Agenzia Dogane e Monopoli e il primo concorso si svolgerà a gennaio 2022 (non con l’inizio del campionato come detto inizialmente).

Nuovo totocalcio, cosa cambia e come funziona

Con il nuovo format del totocalcio i tifosi avranno due possibilità di vincere. Resta il classico 13, nel quale saranno inserite due fasce di gare: le partite di alto livello saranno tra sette e dodici, il secondo pannello composto da otto gare viene considerato equilibrato e comprenderà partite fissate tra il sabato pomeriggio e la domenica sera.

Con il nuovo totocalcio, inoltre, sarà possibile vincere puntando su un numero minore di incontri: 11, 9, 7, 5 e 3 secondo un modello di puntata multipla già noto agli appassionati di scommesse sportive.

  • Con la formula 3 si scommette su due eventi obbligatori e uno opzionale.

  • Con la formula 5 gli eventi obbligatori diventano tre e gli opzionali due;

  • Con la formula 7 si scommette su quattro eventi obbligatori e tre opzionali;

  • Con la formula 9 il tifoso dovrà scommettere su cinque eventi obbligatori e quattro opzionali;

  • Con la formula 11 si scommette su sei eventi obbligatori e cinque opzionali.

La scelta include anche la combinazione di eventi dei due pannelli. Le vincite seguono un criterio progressivo, per il 13 si continuerà a puntare con classica formula dell’1X2 con cinque partite del primo pannello e otto del secondo.

Tra le novità anche l’introduzione di un jackpot, la cui cifra aumenta nel caso in cui non ci siano vincitori, come già succede con Lotto e Superenalotto.

Nuovo totocalcio, dove si gioca

Le schedine saranno sia digitali sia in forma cartacea. Giocare il totocalcio sarà ancora semplicissimo.

Infatti, sarà sufficiente recarsi in bar, nelle ricevitorie e nelle sale scommesse. I più digitali potranno tentare la fortuna anche online.

Nuovo totocalcio, chi sono gli ideatori dello storico concorso

Massimo Della Pergola, Fabio Jegher e Geo Molo sono i tre ideatori dell’originale totocalcio. Era il 1946.

Due anni dopo è passato ai Monopoli di Stato, assumendo il nome attuale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli