Occhio Napoli: non solo Conte-Simeone, sondaggio Inter per Sarri

Sarri conferma di voler continuare la sua esperienza a Napoli: "Mi piacerebbe andare via quando finisce il progetto, ma se vendiamo i giocatori... ".

La priorità dell'Inter in vista della prossima stagione è chiara: scegliere un nuovo allenatore. L'avventura di Stefano Pioli è agli sgoccioli, serve un sostituto di livello: i nomi preferiti restano quelli di Antonio Conte e Diego Simeone. Entrambi hanno rinviato la decisione sul proprio futuro a fine stagione.

Secondo la 'Gazzetta dello Sport', però, ci sarebbe una terza ipotesi, davvero clamorosa, per la panchina nerazzurra, che conduce sulle tracce di Maurizio Sarri. Prima dello scontro diretto col Napoli di domenica scorsa, l'Inter avrebbe sondato il terreno con l'allenatore dei partenopei, vincolato fino al 2019.

Attualmente Sarri guadagna 1,4 milioni di euro: un ingaggio che, con i premi, può salire al massimo a 2 milioni. Qualora Conte e Simeone dovessero rivelarsi irraggiungibili (il PSG sta valutando entrambi per sostituire il partente Emery e con i parigini, economicamente, non può esserci gara), l'Inter è pronta a mettere sul piatto una cifra molto superiore.

Nella lista nerazzurra, il tecnico del Napoli rappresenta il classico 'terzo incomodo', senza dimenticare il nome di Luciano Spalletti. Dopo il ko nel derby, il suo addio alla Roma sembra sempre più probabile: come riferito dal 'Corriere dello Sport', un procuratore ha parlato per conto di Spalletti proprio con l'Inter.

Sempre il 'Corsport' non esclude addirittura l'ipotesi di una permanenza di Pioli se dovessero sfumare le candidature dei big elencati. Ad ogni modo il tecnico parmense, sotto contratto con i nerazzurri per un'altra stagione, ha già pattuito una ricca buonuscita in caso di addio.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità